<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=153356115305623&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Cube Blog

Le 6 caratteristiche del Partner Portal perfetto

Simone Gagliardi,

6 caratteristiche del Partner Portal perfetto

Grazie alle nuove tecnologie, le aziende possono dar vita a forme di marketing molto più attuali e in linea con i nuovi consumatori sempre connessi e in cerca di soluzioni; scoprire vie alternative per un commercio apolide ed espanso; creare nuove collaborazioni con professionisti e imprenditori. Ne è un chiaro esempio la partnership commerciale, sempre più frequente sia con imprese di settori analoghi o diversi, sia con partner affiliati.

Esemplificativa di questa tendenza è la sempre maggiore presenza di partner portal costruiti come interfaccia delle imprese che puntano a estendere la loro rete, a conquistare altre nicchie di mercato, a stringere nuove alleanze o a consolidare quelle esistenti. Il loro business sposta l’epicentro online, rinnovando assetto, mentalità e tecnologie. E proprio le tecnologie assumono un ruolo sempre più preponderante nel business digitale, perché servono per adeguare le piattaforme al nuovo tipo di e-working, alla condivisione di risorse, alla comunicazione real time, alla produzione dei contenuti e all'analisi dei risultati.

 

Scopri le 5 migliori piattaforme per i Portali Web!

 

Considerando l’aumento a vista d’occhio delle imprese che stanno trasferendo i loro affari online, si capisce perché stia aumentando anche la richiesta di piattaforme software sempre più flessibili per costruire questi nuovi nuclei operativi, i partner portal, che collegano aziende e partner.

Il portale web, di cui ti parlerò a breve, è uno degli strumenti più importanti del business digitale, e in qualità di hub, contenitore, accentratore di ogni attività condivisa, deve offrire una console di strumenti operativi trasversali alla gestione di tutte le attività che ruotano attorno alla vendita e alla verifica dei risultati: dalla creazione di pagine e contenuti alle analisi di marketing passando per tutte quelle operazioni generalmente condivise tra aziende e partner. Vediamo insieme nel dettaglio di che si tratta!

Cos’è un partner portal?

Il partner portal è un “contenitore” con accesso su autenticazione di utente e/o gruppi di utenti, distinti per ruoli, area geografica, lingua, dispositivi utilizzati. Un ambiente dinamico e personalizzabile all’interno del quale sono aggregati dati pertinenti al tipo di commercio, documenti di ogni formato, risorse e attività che gravitano attorno alla rete della partnership. Attività e risorse - multimediali - che l’azienda ha tutto l’interesse di rendere accessibili agli utenti con i quali ha intrapreso rapporti di lavoro.

Per la sua funzione professionale, il partner portal ha bisogno di poggiare su piattaforme tecnologiche dotate di automazioni che accelerino task di routine o azioni più specifiche, di strumenti nativi e app integrabili per estendere funzioni e compatibilità con altri dispositivi connessi, quindi costruiti con software scalabili e flessibili, compatibili con ambienti Cloud e con eventuali infrastrutture IT preesistenti, come pure con software e database di terze parti. Alcuni fra i migliori sono Open Source, con il duplice vantaggio di sviluppare in itinere applicazioni aggiuntive e al passo con le nuove esigenze del portale, e quello di risparmiare sui costi per l’acquisto di licenze.

All’interno del partner portal gli utenti dispongono di dashboard personalizzabili sulla base delle loro esigenze. In sostanza, quello che si deve poter fare dal pannello di controllo di un partner portal ben costruito, è consultare, interagire e condividere le informazioni in base al ruolo e pertinenza con le singole attività: documenti, contratti, listini prezzi, ordini ecc; analisi statistiche su contatti, vendite e profitti; magari poter anche gestire minisiti, pagine e contenuti multimediali; avviare strategie di marketing, dai form per la lead generation all’invio di mail e newsletter; usare canali di social networking; partecipare a programmi di formazione, webinar, e tantissimo altro ancora.

Il partner portal deve essere un punto di riferimento per tutti, ma soprattutto deve supportare i partner con un’assistenza e coinvolgimento costanti. La comunicazione real time e gli strumenti di social networking sono un ottimo mezzo per condividere notizie, report, eventi, normative, ecc., per diffondere a tappeto risorse di particolare rilevanza e urgenza. Quindi, come dovrebbe essere un partner portal perfetto? Continua a leggere per scoprirlo!

Le 6 caratteristiche che dovrebbe avere un portale partner

Partiamo dal presupposto che un portale web destinato ad affiliati ne deve aumentare efficienza, coinvolgimento e produttività, quindi deve essere invitante, semplice da navigare e utilizzare. Deve essere personalizzabile nella misura in cui ogni partner è un soggetto unico con esigenze peculiari al suo ruolo e attività. La personalizzazione è, infatti, l’elemento chiave del partner portal proprio perché ogni utente, entrando nel portale con le sue credenziali può visualizzare le informazioni di suo interesse o quelle che l’azienda vuole far visualizzare, e muoversi agilmente tra funzioni e strumenti.

1. Condivisione risorse nella Libreria Multimediale

Il partner portal deve lasciar accedere a tutto il materiale aziendale aggregato in una Repository centrale, una libreria dove archiviare e aggiornare tutto: documenti e contenuti multimediali come immagini, video, presentazioni, guide, corsi di formazione, webinar ecc. Risorse reperibili mediante un sistema di ricerca facilitata con il tagging dinamico che molti dei migliori software integrano nella piattaforma, e che tiene anche traccia delle operazioni compiute così da segmentare gli utenti in base ai “comportamenti” all’interno del portale.

2. Gestione dashboard, pagine e template

Ogni utente, in base al ruolo e al tipo di attività, deve poter disporre di un suo spazio customizzabile con funzioni replicabili anche per dispositivi mobili; creare template con un design personalizzato e mobile responsive, in linea con il brand aziendale; gestire minisiti, generare contenuti, pagine di prodotti e servizi; implementare moduli di contatto e altri tool per le campagne marketing.

3. Applicazioni per il Social Networking

Una piattaforma moderna integra applicazioni per gestire la rete social con strumenti di networking: bacheche, blog, calendari, chat, forum. Strumenti che coinvolgono nelle attività aziendali e che permettono di condividere in tempo reale avvisi, annunci, eventi, iniziative.

4. Accesso unico secondo ruoli e permessi per la gestione contenuti

Il partner portal deve essere dotato di sistemi per l’autenticazione profilata e compatibile con altri sistemi di login, per accedere al portale con un singolo nome utente e password. Il sistema deve essere in grado di gestire i permessi e di declinare le operazioni autorizzate in base al profilo utente. La profilazione per ruolo è utile nel caso in cui l’azienda voglia filtrare i contenuti da condividere solo con alcuni utenti, per giunta segmentati per posizione geografica, lingua, dispositivo; oppure per approvare i contenuti prima di pubblicarli.

5. Automazione e strumenti di analisi

All’interno del partner portal che integra sistemi di automazione, è possibile avviare procedure fondamentali per il controllo di alcune attività: autenticazione degli utenti e convalida dei dati inseriti; registrazione dei nuovi contratti; generazione di report su vendite e ricavi; classificazione dei contatti suddivisi per tipologia e grado di engagement (lead, prospects, clienti).

Il portale perfetto consente anche l’integrazione di strumenti di analisi avanzate, come Analytics Cloud nel caso della piattaforma Liferay DXP per esempio, utile per accedere a informazioni chiave su utenti e ROI del portale. In questo modo, l’azienda può monitorare il grado di coinvolgimento raggiunto da ogni canale: moduli utilizzati, documenti consultati, interazione social ecc. Qualsiasi report generato può essere condiviso in forma grafica completo di KPI e metriche, scaricabile in ogni formato e visibile nella propria dashboard in tempo reale.

6. Accesso multicanale e sincronizzazione dei contenuti

Accessibile da ogni dispositivo connesso, il partner portal professionale integra funzioni per creare contenuti mobile responsive, adatti a tutti i browser. L’integrazione delle app mobile consente inoltre la sincronizzazione dei documenti tra desktop e dispositivi connessi. Ancora Liferay, con la sua app mobile Sync, è un ottimo esempio di come sia semplice accedere a tutte le risorse contenute nel partner portal anche da smartphone.

Come creare un partner portal professionale?

Giunti alla fine di questo excursus sulle caratteristiche del partner portal professionale, resta da capire quale sia la migliore piattaforma per crearne uno, no? E come orientarsi nel pantheon dei software esistenti in base al tipo di busines? Vogliamo aiutarti a restringere il campo a quelli più attuali, completi e convenienti, che abbiamo raccolto per te in un eBook gratuito: “Le 5 migliori piattaforme per un Portale Web”. Scaricalo gratuitamente, cliccando sul pulsante qui sotto!

ebook le migliori 5 piattaforme per i portali web

Share this post

  

Commenti

DXP sul ring

Iscriviti qui!

Condividi questo blog

    

Post correlati