<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=153356115305623&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Cube Blog

I trend del 2016 che avranno un forte impatto sul Business

Rob Carrillo,

I trend del settore IT che avranno un forte impatto sul business

Il 2016 sarà un anno interessante per il mondo delle applicazioni aziendali ed i software. I cambiamenti sono stati spinti da alcune delle tendenze del mercato, come l’uso del proprio dispositivo per lavoro (BYOD) e l'uso crescente dei vari strumenti “cloud-based”.

Le aziende di oggi hanno l'imbarazzo della scelta tra migliaia di applicazioni aziendali che vanno dai software gratuiti a soluzioni di livello “enterprise” relativamente costose. Quindi, non ci sono più scuse per non sfruttare questi vantaggi che consentono di migliorare la produttività aziendale e incrementare il fatturato. Per accertarsi che la vostra impresa possa beneficiare dei cambiamenti invece esserne penalizzata, date un'occhiata ad alcune delle tendenze del 2016 nel settore software che influenzeranno il modo di fare affari e come andrete a operare.

Le ombre nel settore IT sono in aumento a causa delle varie lacune di questo settore

Se provate a fare un sondaggio tra i vostri dipendenti chiedendo se usano applicazioni non consentite dall’azienda, c'è un’alta probabilità di scoprire che molti ne fanno uso. Scoprirete forse che qualche dipartimento viene coordinato attraverso gruppi di Facebook e di Whatsapp; o utilizzando altri strumenti di gestione di documenti come Google Docs, Microsoft Word e Open Office.

Lavorare insieme può essere molto facile utilizzando la stessa piattaforma. Ma può diventare più difficile se si lavora con dipartimenti con sistemi diversi

Ci sono due ragioni principali che hanno fatto emergere delle “ombre”. Una delle quali è che esistono alcuni processi che non sono stati identificati ne’ analizzati dall’azienda e, quindi, nessuno strumento IT è stato proposto per essi. Un’altra causa è l’evoluzione stessa dei processi lavorativi e l’uso di questi strumenti da parte dei dipendenti per aumentare la loro produttività. Anche se questo potrebbe essere utile in qualche modo, le “ombre” del settore IT presentano problemi di sicurezza e perdita di efficienza soprattutto quando si tratta di diversi formati di file o di dati. Per risolvere questo problema servirebbe una valutazione continua dei processi aziendali e di tutti gli strumenti utilizzati per la loro implementazione.

Problemi di Sicurezza sul BYOD

Con i vincoli ai bilanci degli hardware IT e grazie al fatto che ormai sempre più persone possiedono dispositivi propri come smartphone e “laptop”, non è insolito per le Imprese (in particolare le start-up) avere un sistema di BYOD in atto. BYOD sta per “Bring Your Own Device” (Porta il tuo dispositivo personale) e vede il personale di un’azienda lavorare sui propri dispositivi personali in modo che l’azienda possa risparmiare sugli hardware. Inoltre, i dipendenti in genere sono già avvezzi all’uso dei propri strumenti, e questo consente di ridurre i tempi di formazione.  Tuttavia, BYOD ha i suoi problemi soprattutto in termini di sicurezza. Cosa succede se il computer portatile del dipendente viene rubato? Cosa succede se subentra un virus che mette a rischio documenti aziendali all’interno di esso? Cosa succede se il solito virus si diffonde in tutto l'ufficio?

 

Si tratta di questioni che possono essere affrontate con l'utilizzo di piattaforme “software-as-a-service” e “cloud-based”. Questo perché permettono processi di lavoro e dati da memorizzare su piattaforme online che assicurano sicurezza e l'integrità dei dati aziendali, così da poter usare il sistema BYOD senza preoccupazioni. Quindi potrete chiedervi, perchè fidarsi di piattaforme cloud per la sicurezza della vostra azienda? Bene, perché essa è una delle componenti insite nella tecnologia stessa.

L’incubo dei formati incompatibili

Anche se la vostra azienda non ha queste “ombre” nell’IT e gode del vantaggio di utilizzare strumenti standard tutti integrati tra di loro, potreste non essere sicuri sul fatto che altre aziende con cui avete a che fare utilizzano gli stessi strumenti. A parte utilizzare diverse piattaforme, anche se magari usano gli stessi strumenti, potrebbero utilizzare versioni differenti da causare incompatibilità tra i vari formati. Questo rende la cooperazione con i partner, e in particolare, con i clienti, molto più difficile.

La collaborazione è più facile con l'integrazione dei sistemi in particolare tra i clieniti e i partner

Quindi, per rispondere alla proliferazione di nuove e diverse soluzioni IT in uso da parte delle imprese intorno a noi, cerchiamo un’integrazione delle applicazioni. L’integrazione tra le applicazioni fa interagire tra loro applicazioni operanti su formati differenti. L'uso più comune di integrazione delle applicazioni si trova all’interno dell’azienda stessa. ERP, CRM, piattaforme di Business Intelligence e altre utilizzate all'interno della stessa azienda vengono integrati per consentire un flusso continuo di informazioni che riflettono con precisione la natura interconnessa di tutte le operazioni di un’azienda.

 

E’ chiaro che le aziende avranno bisogno di una strategia all’avanguardia e di un sistema “cloud-based” predisposto verso l'integrazione dei sistemi. Perché non fare un ulteriore passo avanti e scoprire di più su “Le 5 Migliori Piattaforme Open Source per il Business” che sono tutte Cloud-ready e, dal momento che sono Open Source, sono anche facilmente integrabili fra loro.

 

Le 5 Migliori Piattaforme Open Source Per il Business

Share this post

   

Commenti

DXP sul ring

Iscriviti qui!

Condividi questo blog

   

Post correlati