Life In Extra

Il necessario per una bike adventure: l'Iran ci aspetta!

Leonardo Paolino,

 

 

Ci siamo, oggi è il grande giorno! Alle 12 si parte, e atterreremo a Teheran a mezzanotte. Da lì, partiranno queste due settimane in mountain bike insieme a Marco, Claudio, Gigi e Angelo, esplorando una terra che sono sicuro mi darà ancora più emozioni rispetto a quante me ne ha già date nelle tre precedenti visite.

Il nostro viaggio, come già più volte ripetuto, non sarà un viaggio "tradizionale". Andremo alla scoperta dei luoghi più intimi e meno conosciuti dell'Iran, di zone quasi disabitate, e vivremo tutto come una grande avventura. Di conseguenza, anche la valigia non sarà quella di una vacanza tradizionale.

valigia_Life in Extra_in viaggio per Teheran

Che cosa è necessario portare per affrontare una vera e propria bike adventure?

Quello che farò oggi è offrirvi una sorta di checklist, nel caso vogliate affrontare un viaggio simile, per non correre il rischio di dimenticare qualcosa di importante!

Questo è ciò che ho messo in valigia:

 

1. Abbigliamento e accessori da indossare:

  • alcuni gilet smanicati in lycra (o elastan), leggeri, estivi ma comunque necessari per proteggersi dal vento;
  • 5 magliette estive;
  • 5 pantaloncini, di cui 2 felpati, corti, autunnali;
  • gambali;
  • un paio di copri scarpe, da portare non tanto per la pioggia quanto per il freddo che potremmo incontrare soprattutto nei percorsi di montagna;
  • un paio di cappellini (uno dei quali della squadra!);
  • un giubbotto autunnale anti pioggia,
  • 3 pantaloni lunghi tecnici: in Iran, per rispetto della cultura e delle tradizioni del posto, è buona abitudine tenere le gambe coperte, perlomeno quando si è davanti alle altre persone o in città;
  • un paio di scarpe da trekking;
  • un paio di scarpe per la mtb;
  • copri-collo;
  • sacca omaggio della joberg2c per la biancheria da lavare;
  • un cuscino gonfiabile per l'aereo;
  • un giubbotto anti pioggia da portare in bici ;
  • un giubbotto anti vento;
  • tre paia di guanti (2 a dita lunghe e uno a dita corte);
  • casco;
  • occhiali. 

 

2. Attrezzatura bicicletta:

  • kit per il lavaggio della catena;
  • materiale vario per la manutenzione della bici: crema sopra sella, l'immancabile nastro americano, bombolette di aria compressa, qualche chiave, l'erogatore per l'aria, un paio di camere d'aria;
  • barattolo per mettere l'attrezzatura tecnica da portare in bici;
  • borraccia.

3. Elettronica:

  • auricolari;
  • cavetti per il carica batteria;
  • una power bank, ossia una batteria portatile che può essere caricata tramite un cavo USB da una fonte di alimentazione. Una volta carico, il power bank viene utilizzato per fornire energia a qualsiasi dispositivo elettronico come smartphone, tablet, fotocamere, videocamere. Si rivela quindi molto utile in viaggi come questo!
  • il GPS Garmin;
  • la GoPro;
  • adattatori universali per le prese elettriche,

4. Documenti:

  • portafogli e passaporto

5. Altro:

  • un accappatoio in microfibra;
  • ciabatte per la doccia;
  • barrette e integratori;
  • calzini (in particolare, fantasmini);
  • intimo sportivo;
  • un sacco a pelo.

Ma lo strumento principale, senza il quale niente di tutto ciò che faremo e vedremo sarebbe possibile, è la nostra bici. Bici che viaggerà con noi e si farà circa 4500 km in aereo. Per questo motivo, è molto importante anche l'imballaggio. 

 

Le misure della scatola sono circa 160 cm * 70 cm di altezza * 30 cm di spessore all'interno della quale è stato posizionato il telaio, il manubrio (smontato), tre ruote complete (la ruota anteriore e la ruota posteriore + un'ulteriore ruota anteriore in quanto, avendo la forcella particolare, con un attacco soltanto da un lato, c'è bisogno di una ruota altrettanto particolare e dubito che in Iran sarà possibile trovare una ruota di backup nel caso ci fosse qualche problema!). 

 

Questo è tutto ciò che porto con me.Sono eccitato perchè è un'avventura diversa rispetto a quelle che ho vissuto negli ultimi anni. Due anni fa, in Marocco, ho percorso 600 km in mtb lungo il deserto marocchino. L'anno scorso in Sud Africa, 9 tappe per 900 km, esperienza che si è conclusa in maniera abbastanza traumatica in quanto alla fine dell'ottava tappa, cadendo, mi sono fratturato l'omero in più punti... ma il mio braccio, fortunatamente, è tornato come nuovo!

Insomma, questa sarà invece un'esperienza differente. Non sarà una gara, saremo cinque amici, più una guida in mtb con noi e un'automobile al seguito che ci raggiungerà alla fine di ogni tappa, portando l'attrezzatura che poi utilizzeremo durante il soggiorno, come l'abbigliamento, le tende. Quest'ultime saranno necessarie quando dormiremo nel deserto, in montagna o nella giungla; altre volte, invece, dormiremo in una casa privata, sempre se ci sarà occasione, attraversando un villaggio, di farci ospitare.

Seguiteci, venite con noi in questo viaggio, sarà un'esperienza interessante e cercherò di raccontarvi tutto al meglio! Qui i nostri canali: Extra (Facebook e Twitter) e Life in Extra (Instagram) per non perdere le news, le foto e i video di questo viaggio!

Media Partner: BKLK (account Instagram: bikelikealaker)

Share this post

   

Commenti

Condividi questo blog