<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=147485065963339&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Magnet Blog

10 caratteristiche importanti di un sito internet per l'attività di web marketing

Francesco Pini,

10 caratteristiche importanti di un sito internet per l'attività di web marketing

Una volta c'erano le pagine gialle. Se la tua azienda non compariva fra quelle elencate per la corrispondente categoria commerciale, le tue chance di attrarre nuovi clienti diminuivano drasticamente: è esattamente ciò che oggi potremmo tradurre in "Se non hai un sito internet… non esisti!".

Per sfruttare le leve del web marketing e far crescere il business è infatti indispensabile posizionare la propria azienda sul mercato attraverso un sito web che "notifichi" la tua presenza a tutti i prospect interessati a prodotti o servizi del settore di riferimento. Il sito internet è dunque imprescindibile per fare brand awareness, anche nel caso di una piccola media azienda o di un'attività basata sull'utenza locale.

Ma la sola presenza non basta! Avere un sito internet è solo il primo passo: è poi necessario farsi trovare dagli utenti, in modo da incrementare le visite, raccogliere più contatti in target e vedere di conseguenza aumentare anche il numero di clienti.

 

Prova il nostro calcolatore di Digital Marketing!

 

Una buona strategia di web marketing non può dunque fare a meno di un sito web che funzioni a dovere in tutte le sue componenti, senza dimenticare che per farsi trovare online non basta investire compulsivamente in ads. È importante accogliere i visitatori in un ambiente piacevole, di facile lettura e navigazione, disegnato per accompagnarli naturalmente in un efficace percorso di conversione.

Andiamo dunque a definire le 10 caratteristiche fondamentali di un sito internet perfetto per fare web marketing!

1. Il web design deve essere user friendly… 

Sito Internet e Web Marketing - User Friendly

Un sito internet deve essere facile da utilizzare, semplice e intuitivo da navigare: l'usabilità è direttamente proporzionale alla rapidità con cui gli utenti possono trovare le informazioni, i contatti, le schede prodotto e tutto quello di cui hanno bisogno. Secondo un recente sondaggio di HubSpot, la facilità di accesso alle informazioni è infatti il fattore più importante di un sito internet per il 75% degli utenti intervistati. I contenuti devono dunque essere riconoscibili, accessibili, fruibili e navigabili con il minimo sforzo, la struttura deve basarsi su un'alberatura ben organizzata.

Per essere user friendly, un sito dovrà inoltre prestare attenzione ad elementi di interaction design e user interface, proporre funzionalità e feature intuitive, utilizzare in maniera appropriata le tagline e i contenuti visual. I link interni e i bottoni sono posizionati correttamente? I percorsi di navigazione si sviluppano secondo logica? Le informazioni sono organizzate in maniera coerente? Un user experience design che tenga conto di tutti questi aspetti è la chiave per un'attività di web marketing in grado di far aumentare le vendite.

2. … e mobile friendly 

Sito Internet e Web Marketing - Mobile Friendly

In Italia ci sono più cellulari che persone e siamo i primi in Europa per numero di smartphone pro capite: i primi dati che certificano questo sorpasso sono addirittura del 2008. Oggi, secondo il Global Mobile consumer survey di Deloitte, il 52% dei nostri connazionali preferisce l'utilizzo delle reti mobili rispetto al Wi-Fi, mentre il 37% degli italiani è solito controllare il cellulare… nel cuore della notte!

La fruizione di contenuti, la ricerca di informazioni e l'acquisto di beni e servizi attraverso i dispositivi mobili è ormai di uso comune: per questo è necessario ottimizzare il proprio sito internet affinché sia mobile responsive, tenendo in considerazione il diverso formato di questi supporti. I testi in homepage sono troppo piccoli da leggere su smartphone? Gli elementi selezionabili sono troppo vicini fra loro? Anche in questo caso, il rischio è quello di perdere per strada potenziali clienti e di non cogliere le opportunità offerte dal canale mobile per fare web marketing. Vuoi capire se il tuo sito web è mobile friendly? Puoi utilizzare il test di ottimizzazione mobile messo a disposizione da Google.

3. La velocità di caricamento delle pagine 

Sito Internet e Web Marketing - Velocità di caricamento dei contenuti

Nessuno ha tempo da perdere. Nemmeno nel tempo libero, quando magari stiamo cercando un particolare modello di scarpe o confrontando i prezzi dei nuovi abbonamenti al campionato di Serie A. Una maggior rapidità di caricamento delle pagine del tuo sito internet vuol dire un maggior numero di utenti soddisfatti dell'esperienza di navigazione - e un minor tasso di rimbalzo! Il 40% degli utenti è infatti solito abbandonare una pagina web che impiega più di 3 secondi a caricare e il 75% finalizza l'acquisto sul sito di un competitor se il primo website consultato si è dimostrato lento a caricare.

La velocità del sito riflette il tempo di caricamento delle pagine rispetto alle richieste del web. Gli svantaggi di un caricamento lento comprendono dunque anche la minor visibilità sui motori di ricerca (il posizionamento dei siti nelle SERP di Google dipende anche dalla velocità di caricamento), un minor numero di pagine visitate e visualizzazioni degli utenti, il calo dei download di un'applicazione e, in definitiva, una generale diminuzione delle vendite degli eCommerce.

Mai come in questo caso possiamo dire che il tempo è denaro!

4. La sicurezza del sito 

Sito Internet e Web Marketing - Web security

In tempi di Cambridge Analytica, frodi informatiche e fake news, la protezione dei dati sensibili è una questione a cui gli utenti prestano sempre maggior attenzione. Per migliorare privacy e sicurezza Google ha implementato il protocollo HTTPS (Hypertext Transfer Protocol Secure) che identifica le connessioni a siti internet in cui i webmaster hanno attivato un certificato SSL. In questo modo tutti i dati e le informazioni scambiate fra browser e server vengono codificate e non rischiano di essere intercettate da hacker o altri soggetti poco affidabili.

Se il tuo website è un eCommerce, un eShop, un sito di eBooking turistico o una qualsiasi piattaforma che richiede all'utente l'inserimento di informazioni personali e dati riguardanti i metodi di pagamento, passare al protocollo HTTPS è un elemento necessario per garantire la sicurezza dei tuoi clienti.

Anche un blog form o un modulo di iscrizione alla newsletter può essere notificato come "non sicuro" da parte di Google, nel caso il motore di ricerca noti la permanenza al vecchio protocollo HTTP. Per quanto riguarda gli obiettivi di web marketing, un sito che non garantisce la protezione dei dati degli utenti rischia di generare mancanza di fiducia e perdite in termini di vendite!

5. L'ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) 

Sito Internet e Web Marketing - Ottimizzazione SEO

Il tuo nuovo negozio ha un ampio assortimento di articoli, prodotti di qualità, addetti preparatissimi, prezzi vantaggiosi e un allestimento da favola. Purtroppo, però, è ubicato in una strada periferica, dove non passa mai nessuno, poco illuminata e in più hai tralasciato di mettere un'insegna all'esterno. Come pensi andranno le vendite?

La situazione descritta rappresenta in un certo senso quello che può succedere se il sito internet della tua attività non compare nelle SERP (Search Engine Results Pages, le pagine che elencano i risultati quando fai una qualsiasi ricerca su Google). Se un utente cerca "barbiere a Vicenza", "ristorante indiano a Trastevere" o "impresa costruzioni edili" e il tuo sito web non compare nelle primissime pagine di Google fra i risultati della ricerca ben posizionati, molto probabilmente saranno i competitor a guadagnare nuovi clienti!

È quindi fondamentale avere un sito ottimizzato per le parole chiave di settore, quelle corrispondenti alle ricerche per le quali vogliamo posizionarci ed essere trovati. In particolare, per salire nei rank del motore di ricerca, ogni pagina portante del tuo website, dalla Homepage alle vetrine prodotto ai Contatti, deve essere ottimizzata per le keyword e keyphrase adeguate. La SEO (Search Engine Optimization) ha ancora un ruolo decisivo per le attività di web marketing.

6. Blog e contenuti 

Sito Internet e Web Marketing - Blog e contenuti

La qualità del discorso fa sempre la differenza e, al netto degli accorgimenti tecnici, i contenuti sono la parte più importante di un sito. Oltre alle informazioni fondamentali allocate nelle pagine statiche del sito, è bene prevedere un blog aziendale in cui pubblicare articoli (scritti in ottica SEO) rilevanti per il target di riferimento. La sezione dedicata alle news o ai contenuti di approfondimento è infatti centrale per tutte le strategie di web marketing basate sulla metodologia inbound e va curata con costanza. Una campagna di promozione di questo tipo è generalmente impostata attorno a una serialità di contenuti di valore per la propria buyer persona.

Secondo una ricerca di HubSpot, il 38% del traffico complessivo di un sito internet viene generato dagli articoli, e le aziende che pubblicano più di 16 blog post al mese incrementano 3,5 volte di più le visite rispetto a un'azienda che pubblica meno di 4 articoli al mese! È dunque fondamentale pubblicare sul proprio blog informazioni, notizie e altri contenuti come foto e video.

7. Il percorso di conversione 

Sito Internet e Web Marketing - Percorso di conversione

Non è - solo - la meta, ma è anche il viaggio che conta. Una volta che il visitatore è arrivato sul tuo sito web è necessario incanalarlo in un percorso di conversione ben strutturato, che lo porti, infine, a lasciare alcuni dati in cambio di qualche vantaggio o contenuto come ad esempio l'iscrizione alla newsletter, un video tutorial o una demo, un ebook gratuito. Nelle strategie di Inbound Marketing, il percorso di conversione viene costruito per attrarre i target di riferimento e soddisfare le loro esigenze specifiche. Le call to action devono essere chiare e posizionate correttamente; le Landing Page devono essere coerenti con quanto promesso nella chiamata all'azione che ha condotto l'utente fino a quel punto; i form per l'inserimento dei dati non possono fare a meno di rispettare i principi di usabilità e ovviamente le normative di riferimento.

8. I pop up form 

Sito Internet e Web Marketing - Pop Up Forms

Negli ultimi anni i pop up form hanno avuto una notevole proliferazione e si sono diversificati per formati e funzione. I lead flow sono proprio quei pop up che invitano all'azione promuovendo ad esempio l'iscrizione alla newsletter aziendale o l'offerta di contenuti qualitativi come demo ed eBook.

Stando a una ricerca di AWeber, l'adozione di un form in versione pop up per le sottoscrizioni al blog aziendale converte il 1375% in più rispetto a un form tradizionale, mentre i lead flow migliori possono arrivare a tassi di conversione del 9%! Inoltre, non è detto che questo tipo di soluzioni debba per forza compromettere l'esperienza di navigazione: l'importante è offrire qualcosa di rilevante e coerente con la pagina del sito in cui si trova l'utente, nel momento corretto (ad esempio a metà dello scroll della pagina o dopo che il visitatore vi ha già trascorso 30 secondi).

9. Live Chat e ChatBot 

Sito Internet e Web Marketing - ChatBot

Pronti, reattivi e a disposizione del cliente. Per non perdere l'opportunità di fidelizzare i clienti e consolidare la propria brand reputation bisogna essere sempre sul pezzo anche a livello di customer care e servizi di assistenza. Un buon esempio sono le live chat che consentono all'utente di contattare direttamente un operatore quando si trova sul tuo sito internet. In questo modo si forniscono informazioni, risolvono piccoli problemi e si incentiva la corretta interazione con gli utenti, arrivando anche ad ottimizzare le conversioni.

Ma non sempre è possibile fare assistenza manualmente o avere un addetto che segua i canali di comunicazione al pubblico ventiquattr'ore su ventiquattro. Ecco allora che, per rispondere prontamente alle richieste dei visitatori, puoi ricorrere alle varie forme di supporto offerte dall'automation e dall'intelligenza artificiale: chatbot, talkbot o chatterbot sono utili assistenti virtuali in grado di rispondere alle richieste dei clienti in modo puntuale e sempre più credibile, sul sito web aziendale come nelle app di messaggistica, FB Messenger e simili. Negli ultimi test di Google Duplex le differenze con un'operatrice in carne e ossa sono davvero impercettibili. Le evoluzioni in chiave customer care di servizi di AI come Alexa, Siri o Google Assistant possono risultare molto convenienti in chiave web marketing, supportando il visitatore grazie all'apprendimento automatico e aiutando a ottimizzare le risorse dell'azienda.

10. I pulsanti social 

Sito Internet e Web Marketing - Pulsanti social network

Socializzare è importante (anche a casa propria). Per questo, non devi dimenticare di inserire nel tuo sito internet i pulsanti che permettono la condivisione dei contenuti tramite social media, sfruttando l'opportunità di trasformare il visitatore in una sorta di amplificatore per i tuoi contenuti. Prima di implementare queste feature, è meglio farsi un'idea di quali siano le piattaforme di social networking più utilizzate dalle buyer persona di riferimento e quindi più in linea con il proprio target.

Dove inserire i social sharing button all'interno del tuo sito internet? L'importante è che siano ben visibili per l'utente, ad esempio in alto a sinistra, appena sotto al titolo del blog post, o ancorati ad un box che segue lo scorrimento della pagina.

 

Il tuo sito web segue correttamente i punti fondamentali per ottimizzare il ritorno delle attività di web marketing? Scoprilo con il nostro calcolatore gratuito di Digital Marketing cliccando qui sotto, per perfezionare il sito e migliorare vendite e performance!

Il calcolatore di digital marketing

Articoli consigliati per te 📖


Commenti

HubSpot Free Trial

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo blog