<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=147485065963339&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Magnet Blog

5 trucchi per potenziare gratuitamente il tuo Marketing Digitale

Hossein Moghaddam,

I trucchi per il Digital Marketing

Già nel 2006, gli acquirenti avevano in media 5 venditori tra cui poter scegliere per effettuare i propri acquisti. Valore che oggi è aumentato arrivando addirittura a 15: ciò dimostra che l'offerta ha superato la domanda. Si tratta di una fantastica notizia per gli acquirenti, un po' meno per i marketer che si trovano ad operare in un mercato ipercompetitivo! Come riuscire a emergere?

 

Prova il nostro calcolatore di Digital Marketing!

 

Alcune statistiche sicuramente ti sorprenderanno!

  • Il 78% degli utenti di internet effettua le proprie ricerche d'acquisto online;
  • in America, il 40% dei possessori di telefoni cellulari confronta i prezzi sul proprio smartphone mentre si trova all'interno di un negozio per acquistare un prodotto;
  • il 91% degli utenti di posta elettronica cancella la propria sottoscrizione a newsletter aziendali a cui aveva precedentemente aderito;
  • il 57% delle aziende ha acquisito un nuovo cliente attraverso il proprio blog aziendale;
  • le aziende che tengono un blog hanno il 55% di traffico in più;
  • una strategia di Inbound Marketing costa il 62% in meno per lead rispetto alle strategie tradizionali di Outbound Marketing;

Tali dati dimostrano che oggi la chiave per sopravvivere e prosperare in questo mercato competitivo è riuscire a farsi trovare facilmente dai clienti sulla rete.

In un mondo in cui la maggioranza degli acquisti o delle decisioni d'acquisto avviene online, diventa vitale per un'azienda essere presenti su internet con il proprio sito web. Ma non basta pagare un'agenzia che crei il sito web aziendale e aspettare che potenziali clienti approdino magicamente sulla vostra pagina. Il marketer deve essere propositivo, creare contenuti educativi e di qualità e aumentare la propria visibilità attraverso ogni strumento in grado di raggiungere le migliaia di clienti che si trovano là fuori.

Ecco 5 utili trucchi che puoi mettere in pratica per migliorare le performance delle tue attività di marketing online.

1. Cattura le informazioni dei visitatori mentre stanno navigando sul tuo sito

HubSpot mette a tua disposizione un'ampia gamma di strumenti gratuiti di Digital Marketing per convertire i visitatori in lead, tra cui i Lead Flowossia dei pop-up semplicissimi da creare (non dovrai scrivere neanche una riga di codice!) che ti aiuteranno a raccogliere informazioni sui visitatori che si trovano sul tuo sito web, oltre che ad altri tool per la registrazione e il monitoraggio di tutte le interazioni precedenti dell'utente con la pagina.

Una volta che avrai integrato i Lead Flow all'interno della tua pagina web, potrai far comparire un modulo di sottoscrizione e fare ai tuoi visitatori un'offerta che non potranno rifiutare.

Digital Marketing Tool | I Lead Flow in HubSpot

2. Risali anche ai visitatori che non hanno fornito le loro informazioni

Che fare con i visitatori che abbandonano il tuo sito senza aver fornito i loro preziosi dati durante la compilazione di un form? Se credi che risalire alle loro identità sia una vera "mission impossible", ti sbagli! In questi casi, un tool come Lead Forensics si rivela un prezioso alleato per non farci scappare neanche un lead.

Lead Forensics infatti ti permette di tracciare l'indirizzo IP di un visitatore e risalire così all'azienda dal quale proviene. In questo modo potrai entrare in contatto con brand e professionisti che hanno visitato la tua pagina, e che quindi si ricorderanno di te, magari attraverso un canale come LinkedIn.

Digital Marketing Tool | Lead ForensicsLead Forensics mette a disposizione un trial gratuito, che però ha la durata di una sola settimana. Il costo successivo, come viene affermato sul sito ufficiale, dipenderà dal volume di traffico che il tuo sito genera.

Se sei interessato a ottenere queste metriche, ma non sei sicuro di voler sostenere i costi potenzialmente molto alti per un tool come Lead Forensics, la soluzione più adatta è sicuramente utilizzare il Prospects tool disponibile nelle versioni BasicProfessional ed Enterprise di HubSpot.

Digital Marketing Tool | Il Prospects Tool di HubSpotInstallando un semplice tracking code sul tuo sito potrai visualizzare il numero di visite, di visitatori e l'ultima visualizzazione sul tuo sito da parte di una specifica compagnia, e persino aggiungerla direttamente al CMR di HubSpot. Con questo tool gratuito e integrato all'interno del pacchetto HubSpot da te scelto, sarai in grado di risalire all'identità dei visitatori che non hanno rilasciato le loro informazioni attraverso la compilazione di un form.

3. Analizza l'esperienza di navigazione sul tuo sito

Sinceramente il solo pensiero di uno strumento gratuito di Digital Marketing che permetta di monitorare i movimenti del mouse e dei click effettuati su un sito web mi fa venire il mal di testa. Ma se hai voglia di capire di cosa si tratta, o meglio, di vedere il tuo sito web dal punto di vista dei tuoi visitatori, be' allora devi assolutamente riservare parte del tuo budget a uno di questi strumenti:

1. Mouse Flow: talmente inquietante che te ne innamorerai! Sto commettendo un errore guardando cosa fanno i miei ospiti nella mia proprietà? Non credo proprio! Prima di spaventarti permettimi di spiegare meglio il concetto. Il codice di Mouse Flow può essere facilmente inserito all'interno del tuo sito internet e ti permetterà di monitorare non solo i click che i tuoi visitatori hanno effettuato, ma di registrare il tutto. Puoi semplicemente accomodarti e osservare come interagiscono con il tuo sito web. Personalmente, è stata un'esperienza piacevole vedere i nostri visitatori scorrere verso l'alto e il basso sul nostro sito. E l'effetto è davvero fantastico.

Digital Marketing Tool | Mouse Flow

Tuttavia, come dice il Joker di Batman: "Quando sei bravo in qualcosa, non farlo mai gratis!". Mouse Flow presenta un enorme limite riguardo al numero di registrazioni effettuabili ogni mese, a meno che tu non sottoscriva la versione a pagamento.

2. HotJar è simile a Mouse Flow, ma con meno "fronzoli". Applica il codice al tuo sito e attendi che le visite inizino ad affluire. Successivamente potrai visualizzare le registrazioni delle visite sul tuo sito web, quali zone ottengono il maggior numero di click, quali icone non predisposte per il click vengono cliccate e, ovviamente, quali sono i punti focali del tuo sito web, ovvero i punti di maggior traffico.

Puoi gestire fino a 2000 visualizzazioni al giorno, 300 registrazioni e 3 heatmaps con la versione gratuita: se vuoi di più, ricordati cosa dice il Joker!

Digital Marketing Tool | HotJar

3. Heatmap è uno strumento interessante se vuoi monitorare soltanto poche pagine. La versione gratuita limita la generazione di heatmap a sole 5 pagine sul tuo sito web. Allo stesso tempo, otterrai informazioni extra sui "floating gadget" che si sovrappongono nella parte alta della tua pagina web (non preoccuparti! Solo tu puoi vederlo e nessun'altro). La parte più accattivante di questo strumento è vedere la mappa dei click sul tuo sito in tempo reale e posizionarsi sulle zone più cliccate - evidenziate da colori più caldi, appunto le heatmap - per ottenere una maggiore comprensione dei click.

Digital Marketing Tool | Heatmap

4. Gestisci la pubblicazione di tutti i tuoi post sui social media da una singola piattaforma

Buffer è uno strumento di pubblicazione dei contenuti che ne permette la diffusione su diverse piattaforme di social media. È la soluzione ideale per piccole aziende che preferiscono soluzioni semplici e poco complesse. Buffer ti permette di programmare la pubblicazione dei tuoi post su social media come Facebook, Twitter, Linkedin, Google+ e recentemente anche su Pinterest.

Digital Marketing Tool | Buffer

La versione gratuita ti permette di connettere 1 solo profilo su ogni piattaforma di social media e di programmare fino a un massimo di 10 post. Ne esistono anche due versioni a pagamento da tenere in considerazione, in caso di necessità più specifiche.

Hootsuite ti offre qualcosa in più rispetto a Buffer. Hai a disposizione uno strumento di pianificazione editoriale in un ambiente collaborativo. È molto più sofisticato rispetto a Buffer: più funzioni, più integrazioni, più piattaforme supportate e più dati da analizzare. Hootsuite supporta social network come Facebook, Twitter, Google+, LinkedIn e Wordpress. Inoltre, le integrazioni ti permettono di aggiungere ulteriori canali come Youtube, Viemo, Reddit, Flickr, VK, Tumblr, Foursquare, Instagram e tanti altri ancora.

La versione gratuita ti consente di gestire 3 profili con un set di funzionalità limitate, mentre quelle a pagamento hanno costi analoghi a Buffer. Quindi, se hai bisogno di qualcosa in più per la tua strategia social, puoi considerare sia la versione a pagamento di Hootsuite, sia quella di Buffer.

Digital Marketing Tool | Hootsuite

La soluzione per i professionisti invece è senza dubbio HubSpot.

Anche se la programmazione dei post è limitata a Facebook, Twitter, LinkedIn e Google, il suo strumento è ottimizzato per le attività di marketing e lead conversion. Dato che Hubspot è uno strumento di marketing completo, con esso potrai collegare i post del tuo blog e le landing page direttamente ai post sui social, gestendo profili multipli su tutte queste piattaforme. Potrai collegare il tuo post social a campagne di marketing che implicano post su blog, landing page, email, campagne a pagamento e automatizzazione dei workflow, e monitorare così in che modo i visitatori si convertono nei tuoi business lead.

Questo strumento di social media management fa parte del pacchetto completo di Marketing offerto da HubSpot, da cui non può essere separato. Tuttavia, potrai provare la versione base della piattaforma ad un prezzo contenuto e, una volta provato, sono sicuro che non vorrai più tornare indietro!

Digital Marketing Tool | HubSpot Social Media Management Tool

5. Invia newsletter fatte su misura per la giusta audience 

Mailchimp è senza dubbio uno degli strumenti di email marketing più utilizzati nel Digital Marketing.

Se sei a capo di una piccola azienda, con poche centinaia di newsletter da inviare ogni mese, necessità di marketing automation ridotte e un budget limitato da destinare a tali attività, allora Mailchimp è sicuramente la soluzione che fa al tuo caso!

Se invece hai un'azienda di grandi dimensioni, potresti incontrare qualche ostacolo. Innanzitutto perchè Mailchimp potrebbe rappresentare soltanto un pezzo del puzzle nel tuo ecosistema di marketing e potresti aver bisogno di aggiungere altri strumenti per coprire tutte le tue esigenze. Non fraintendermi, Mailchimp è ben integrato con molti strumenti di marketing (alcuni dei quali menzionati precedentemente), ma se la tua azienda è di grandi dimensioni, probabilmente finirai per ottenere una struttura di marketing "alla Frankestein". Il mio caro amico Giovanni Fracasso ha scrupolosamente approfondito il tema nel suo eBook sulla struttura FrankenSpot.

Digital Marketing Tool | Mailchimp per l'Email Marketing

Mailchimp è disponibile in 3 differenti fasce di prezzo. La prima è ovviamente gratuita, ma limitata a un numero massimo di 2.000 sottoscrittori e 12.000 email al mese. È ideale per le piccole attività.

Lo strumento di email marketing di HubSpot rientra all'interno del suo ecosistema di marketing, in cui le email sono considerate uno strumento per raggiungere potenziali clienti. Tuttavia esiste una differenza metodologica tra Mailchimp e HubSpot. Mailchimp può essere utilizzato come mezzo di direct email marketing, mentre HubSpot no! Inviando un numero massiccio di email a chi non ha volontariamente aderito alla tua mailing list, potresti rischiare di causare problemi di credibilità al server di Hubspot, e ad HubSpot questo non piace proprio... potresti venire bloccato!

Tuttavia, utilizzare Hubspot per inviare newsletter ti permette non solo di dare alle tue email formati piacevoli e personalizzati, ma anche di testarle prima del loro invio, per verificare come appaiono sui diversi client di posta elettonica (Gmail, Outlook, ecc.).

Inoltre, la percentuale di consegna delle email di HubSpot si attesta intorno al 97%, il che posiziona questa soluzione ampiamente al di sopra di Mailchimp.

Utilizzando le versioni Professional o Enterprise di HubSpot puoi inoltre predisporre l'invio automatico delle tue email sulla base di centinaia di criteri di iscrizione.

Come già menzionato, questa funzione è inclusa all'interno della piattaforma di marketing di HubSpot e non può essere offerta gratuitamente come un servizio separato. Puoi comunque avere una prova gratuita per 14 giorni.

Naturalmente non ho intenzione di tralasciare l'aspetto più importante delle tue newsletter, ossia il loro contenuto: se vuoi che le tue email vengano aperte, lette e cliccate, assicurate di inviare i giusti contenuti ai giusti destinatari! Grazie alle informazioni che i tuoi contatti avranno fornito attraverso i form, sarai infatti in grado di segmentare il flusso di email in base a diversi fattori, adattandole di volta in volta alle esigenze della tua target audience.

Digital Marketing Tool | HubSpot EmailTi ho appena svelato alcuni trucchi per potenziare la tua attività di Digital Marekting, ma prima di leggere quest'articolo ti sei mai chiesto quanto sia efficace il piano di marketing che hai implementato per la tua azienda? L'investimento che hai effettuato per l'intera strategia, si è rivelato conveniente per i risultati che sei riuscito a raggiungere? Il nostro Calcolatore di Digital Marketing ti permetterà di scoprire, in poche e semplici mosse, quanto siano efficaci le attività di digital marketing che metti in pratica ogni giorno e valutare l'investimento necessario per aumentare le tue opportunità di business. Clicca il pulsante sottostante: 

Il calcolatore di digital marketing

Articoli consigliati per te 📖


Commenti

HubSpot Free Trial

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo blog