<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1267344923293614&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Magnet Blog

7 risposte alle domande più frequenti sulla Content Curation

Hossein Moghaddam,

Content Curation sui social media

A quanti contenuti siamo in grado di accedere sul web? Un'infinità. E quali sono quelli davvero in grado di lasciare il segno? Sicuramente, quelli originali creati per una strategia di Content Marketing sono un ottimo punto di partenza per rispondere a questa domanda. Allo stesso tempo fare Content Curation, cioè selezionare e raccogliere i migliori contenuti per i tuoi lettori, può rivelarsi uno strumento utile per affermare la tua autorità nel settore e fare Brand Awareness.

 

Ottieni il massimo dai tuoi contenuti con i Topic Cluster!

 

La Content Curation è uno strumento importantissimo nell'arsenale del Content Marketer, ma ci sono molti dubbi a riguardo: come farla nel modo giusto? In che modo esattamente può aiutare un brand? Può arrivare a danneggiarne l'immagine? Vediamo di fare un po' di chiarezza.

Cos'è la Content Curation?

Partiamo dalla base: la pratica della Content Curation si riferisce alle azioni che comprendono il processo di raccolta, compilazione e condivisione di contenuti di alta qualità su uno specifico argomento sul tuo sito o blog, compresa la loro presentazione ai tuoi followers.

In pratica, significa selezionare contenuti da curare e condividere, come un serie di blog post, eBook, tool e in generale risorse, riguardo a uno specifico topic. Trovare materiale interessante per il tuo pubblico di riferimento e condividerlo sui tuoi canali significa fare Content Curation; scovare notizie e dati e rielaborarli per adattarli alle tue esigenze di Content Marketing significa fare Content Curation.

L'obiettivo è dare un valore aggiunto ai tuoi contenuti, tenendo sempre ben in mente il destinatario finale: la tua Buyer Persona! Pensa a quanto potrà essere utile per lui trovare una raccolta con i migliori contenuti riguardanti il problema che sta cercando di risolvere. Per questo è importante, accanto ai contenuti originali, proporre anche raccolte delle migliori risorse trovate sul web.

Le domande più frequenti sulla Content Curation

Se la teoria non sembra un problema, quando arriviamo a occuparci nella pratica i dubbi aumentano, e sull'argomento c'è spesso molta confusione. Vediamo di sgomberare il campo dalle incertezze e rispondere alle domande più frequenti sugli aspetti principali della Content Curation!

1. La Content Curation può aiutare la Brand Awareness?

Assolutamente sì! Anzi, è il risultato principale della Content Curation. Organizzare e pubblicare raccolte di contenuti ti farà percepire come un'autorità del settore, perché verrai percepito come qualcuno che conosce quali sono i contenuti migliori e agli occhi degli utenti si rafforzerà la tua thought leadership, cioè il concetto che ti identifica come il massimo esperto del settore.

2. La Content Curation può aiutare la Lead Generation?

La risposta è... dipende! Se la Content Curation avviene solo sui social media. Ad esempio, se la tua attività si concentra soltanto sui retweet o share dei post su Facebook sarà difficile fare Lead Generation, ma potrai guadagnarci in engagement. Se invece i contenuti vengono raccolti sul blog, alla fine di ogni post puoi inserire una Call-To-Action finale che rimandi ad una Landing Page con un form e, di conseguenza, generare un lead. I tassi di conversione di questi post sono tuttavia generalmente bassi poiché in genere la loro efficacia dipende dalla potenza della tua offerta di contenuto finale.

3. Ci sono strumenti con cui posso fare Content Curation?

Certamente! Tra i più conosciuti ci sono BuzzSumo, Crowdfire, Flipboard, Curata e HubSpot, molto utili per aiutarti a trovare argomenti e contenuti adatti e interessanti per i tuoi utenti di riferimento e gestirne la pubblicazione da un'unica piattaforma.

4. Posso aumentare i miei followers sui social media con la Content Curation?

Dipende dal social che vuoi usare. Twitter è quello che ti permette di avere maggiori risultati in termini di followers, ma anche Facebook ti permette di ampliare i tuoi contatti. Questi sono in assoluto i due social dove di solito le persone seguono account che condividono contenuti interessanti, relativi a topic di loro interesse.

5. Posso giustificare l'investimento sulla Content Curation con il mio capo?

Questo dipende dagli obiettivi del business. Come abbiamo visto, la Content Curation è utile soprattutto per la Brand Awareness e per aumentare l'engagement sui social, mentre nel caso della Lead Generation è bene puntare su contenuti originali. Tutto dipende quindi dagli obiettivi aziendali per la strategia di Marketing.

6. Cosa è meglio sul lungo periodo: avere contenuti originali o curati?

Sicuramente la prima opzione, poiché la creazione di contenuti originali che rimangono sul blog aziendale per sempre permette di continuare a generare traffico e lead. La Content Curation si limita alla condivisione sui social di contenuti relativi ai propri topic e si configura come una condivisione utilissima, ma comunque momentanea.

 7. I contenuti curati hanno valore per la SEO?

Certo! La Content Curation fatta tramite post sul blog è in grado di generare traffico con le keyword, e puoi addirittura inserire link del tipo "nofollow", per fare in modo che i motori di ricerca mantengono in alto la tua pagina e non diano priorità ai link che hai inserito nel post.

Content Curation, ma non solo: sfrutta i Topic Cluster!

Abbiamo visto come la Content Curation sia uno strumento utile principalmente per aumentare la brand awareness, ma i contenuti originali che creiamo sono un investimento che garantisce un ritorno duraturo. Una volta postato infatti, il post continuerà a generare traffico, sommandosi a tutti gli altri già presenti sul blog. Per fare content marketing in modo efficace, ricorda però che i post vanno organizzati in Topic Cluster, in modo da massimizzare le possibilità che vengano trovati sui motori di ricerca. Per scoprire come valorizzare al massimo i tuoi contenuti scarica l'ebook gratuito “Fare Content Marketing con i Topic Cluster”!

 

New Call-to-action

Articoli consigliati per te 📖


Commenti

HubSpot Free Trial

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo blog