<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1267344923293614&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Magnet Blog

Il budget del tuo piano di comunicazione: 10 errori da evitare

Hossein Moghaddam,

 

Budget piano comunicazione

Quando si è responsabili del budget da investire nel piano di comunicazione per l'azienda ci sono tantissimi elementi da considerare. Per questo programmare con attenzione diventa non solo utile, ma veramente necessario! Le variabili da tenere in considerazione sono molte, e per non perdere tempo e risorse preziose, è importantissimo fissare fin da subito degli obiettivi. È bene essere preparati, sapere dove si vuole arrivare e preparare un piano dettagliato per utilizzare il budget nel modo giusto. E ancor prima di sapere dove concentrare i tuoi sforzi e le risorse, è bene sapere quali errori evitare!

 

La SEO del 2019? Scoprila con il nostro eBook gratuito!

 

Considerata la vastità degli strumenti a disposizione in un contesto di Digital Marketing come quello odierno, tra strumenti per la Lead Generation, metriche e analytics da seguire, risultati di ricerca organici e pagamento, ecc.... lascia che ti guidi nel modo in cui investire il budget per il piano di comunicazione, con qualche indicazione sugli errori da evitare!

Quanto è importante il piano di comunicazione?

Per rispondere a questa domanda posso partire da un concetto che vale per molti ambiti: agire casualmente non è mai una buona soluzione. Organizzare un piano è molto importante per raggiungere i visitatori realmente interessati ai prodotti e ai servizi che offre l'azienda per cui lavori, e il modo più efficace (ed economico) per arrivare a utenti realmente qualificati è quello di impostare il tuo lavoro in una logica di Inbound Marketing.

Un piano di comunicazione per la strategia di Content Marketing, infatti, ti permette di ingolosire il tuo potenziale cliente inserendolo in un processo di natura Inbound che lo porterà a entrare in contatto con te, senza che tu debba inseguirlo o pensare a chissà quale stratagemma per raggiungere più persone possibili!

Questa strategia è strettamente legata all'organizzazione dei contenuti in Topic Cluster, da utilizzare per fare in modo che abbiano il miglior posizionamento possibile sui motori di ricerca. Avere un piano di comunicazione è fondamentale, e decidere dove e come investire il budget a disposizione diventa estremamente importante. Ecco perché ci sono alcune cose che faresti bene ad evitare. Vediamole insieme!

10 errori da evitare se si è responsabili del budget per il piano di comunicazione

1. Dimenticarsi di allineare il budget con gli obiettivi di crescita aziendali

La gestione delle risorse deve andare di pari passo con le priorità dell'azienda e gli investimenti devono essere focalizzati sui target da raggiungere. Se, ad esempio, l'obiettivo è aumentare la Lead Generation la cosa migliore da fare è investire su Cal-To-Action che garantiscono un alto tasso di conversione e in e-book interessante. Se, invece, l'obiettivo è incrementare il traffico sul sito, meglio investire in SEO e keyword research.

2. Non investire soldi (e tempo) nella ricerca della tua Buyer Persona

Grazie all'Inbound Marketing sono i potenziali clienti a trovare te, e non viceversa. Questa, tuttavia, non è una buona scusa per non investire nella definizione del tuo utente ideale. Nel budget è quindi indispensabile stanziare risorse di soldi e di tempo per ottenere una definizione ottimale del cliente tipo a cui rivolgersi: solo in questo modo i contenuti possono essere creati in modo da assicurarsi l'attenzione dei potenziali clienti.

3. Sottovalutare i risultati delle campagne precedenti

Analizzare il budget dell'anno precedente è molto importante per capire il rendimento degli investimenti e valutare i costi, in modo da capire se sia conveniente o meno puntare sulle stesse voci, e inoltre ti permette di verificare gli investimenti più redditizi: un punto di partenza utilissimo per definire gli obiettivi futuri.

4. Spendere tutto il budget in pubblicità pay-per-clic (PPC) invece che nei risultati organici

Magari con il PPC puoi ricevere tante visualizzazioni, ma con gli advertising a pagamento la target audience è decisamente più ampia e diventa più difficile pescare lead qualificati. Meglio investire su una ricerca organica, che grazie agli strumenti del Content Marketing può aiutarti ad attirare la tua Buyer Persona sul tuo sito.

5. Non sfruttare gli ad re-targeted per offrire nuovi contenuti utili

Questa forma di advertising è molto utile per aumentare il tasso di conversione degli utenti che hanno visitato le tue pagine. Il retargeting funziona soprattutto se combinato con una strategia di Inbound Marketing, visto che da solo non riuscirebbe a indirizzare le persone verso il tuo sito, ma unito a una strategia Inbound può far aumentare le visualizzazioni e ottimizzare le conversioni.

6. Trascurare l'investimento in copywriter professionisti

Affidarsi a un copywriter significa avere contenuti di qualità, che ti aiuteranno a generare traffico organico. Un copywriter è sinonimo di professionalità e a fronte di una spesa sostenibile potrai avere contenuti in grado di fare la differenza!

7. Non investire nella Marketing Automation

Questa tecnologia ti permette di automatizzare i processi e misurare gli obiettivi di marketing e può davvero renderti più facile la vita. Piuttosto che affidarsi a tanti strumenti diversi, meglio investire su uno solo, come HubSpot ad esempio, che ti permette di gestire il budget in modo semplice ed economico.

8. Non dedicare parte del budget alla SEO

Che si tratti di ottimizzare vecchi contenuti o investire in un tool per la SEO, come SEMrush, puoi garantire il miglior posizionamento possibile ai tuoi contenuti organizzandoli in Topic Cluster. Solo così sarai sicuro di averli sempre in prima pagina sui motori di ricerca.

9. Non comprendere nel budget anche i test A/B di Landing Page e Call To Action

Per verificare i tassi di conversione e mettere alla prova la tua Landing Page o l'efficacia della tua CTA può essere molto utile effettuare test su due settori diversi di pubblico. Vale sicuramente la pena investire su questo aspetto per avere un ritorno importante: conoscere il profilo degli utenti interessati al tuo sito!

10. Tralasciare le riviste di settore o i media tradizionali

Le riviste di settore e i media tradizionali sono comunque strumenti utili per affermare la brand awareness dell'azienda e l'autorità nel campo, anche se non garantiscono un ritorno immediato in termini di lead e clienti.

Come hai visto, programmare il budget per il piano di comunicazione è importante, ma pianificare concettualmente i contenuti lo è altrettanto: solo così puoi garantirgli il massimo della visibilità organica. In che modo? Utilizzando i Topic Cluster, che raccogliendo i tuoi contenuti in un'unica pillar page riescono a farli balzare alle prime posizioni dei motori di ricerca. Per saperne di più scarica l'ebook gratuito “Fare Content Marketing con i Topic Cluster”!

New Call-to-action

Articoli consigliati per te 📖


Commenti

HubSpot Free Trial

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo blog