<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=147485065963339&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Magnet Blog

Come migliorare la tua Content Marketing strategy in 24 ore

Hossein Moghaddam,

Come migliorare la tua Content Marketing strategy in sole 24 ore

Se hai già capito che i contenuti sono fondamentali per generare lead con il tuo sito web, e se ti stai preoccupando di mettere a punto la migliore Content Marketing strategy possibile, significa che sei già a metà dell'opera. Tuttavia, le ore che abbiamo a disposizione in un giorno sembrano sempre poche rispetto alle tante cose da fare per ottimizzare il nostro processo di marketing e renderlo davvero efficace. Per questo motivo in questo post voglio indicarti la strada migliore da percorrere mostrandoti quali sono gli step più importanti da seguire per migliorare la tua Content Marketing strategy... in sole 24 ore!

 

Scopri come fare Content Marketing con i Topic Cluster!

 

Se vuoi che i tuoi contenuti ti aiutino a intercettare più clienti, aumentando la Lead Generation, devi mettere in campo una strategia di Content Marketing che non trascuri nessun aspetto e che abbia una visione più ampia rispetto alla pubblicazione dei singoli post sul blog. Mettere in campo una strategia vuol dire, innanzitutto, farsi questa domanda: “Qual è il mio target di riferimento - a chi sto cercando di arrivare con il mio servizio?” Prima ancora di occuparti della creazione, devi infatti pensare al destinatario del tuo contenuto. Definisci la tua Buyer Persona, cioè il profilo dell'utente realmente interessato a interagire con la tua azienda. Il tuo obiettivo iniziale è dare al visitatore le risposte che cerca, fornendogli informazioni utili.

Cos'è una strategia di Content Marketing e perché è importante?

Adottare una strategia significa organizzare determinate azioni per raggiungere un obiettivo. In questo caso, lo scopo è inserire i visitatori del tuo sito in un percorso di conversione, attraverso contenuti adatti ad ogni fase che li aiutano a procedere verso la fine del Buyer's Journey. Una strategia di content marketing ti permette di farlo attraverso un piano strutturato, organizzando i tuoi contenuti attorno a un topic centrale, che ti aiuterà a comparire in prima pagina su Google e seguendo un percorso definito, senza procedere per tentativi. Una volta individuati i contenuti, devi pensare al formato più adatto per rappresentarli, come ad esempio un post sul blog, un'infografica o un video. Il passo successivo è concentrarsi sul canale social più efficace su cui pubblicarli. Ma procediamo con ordine: vediamo insieme i passi da seguire per mettere a punto una Content Marketing strategy con i fiocchi!

1. Definisci il tuo obiettivo (2 ore)

Prima di iniziare a pianificare una strategia tieni ben presente quali sono i tuoi obiettivi. Una strategia di content marketing può essere molto importante, ad esempio, per aumentare il traffico sul sito, fare Lead Generation per acquisire contatti e potenziali clienti, oppure migliorare l'esperienza dell'utente con un buon brand engagement. Solo fissando un obiettivo preciso potrai scegliere le soluzioni più efficaci e vedere subito i risultati, per questo motivo è bene dedicare un paio d'ore a una sessione di brainstorming per individuare i tuoi goal!

2. Definisci la tua Buyer Persona (1 ora)

Definisci chiaramente il destinatario dei tuoi contenuti. La Buyer Persona infatti corrisponde al tuo consumatore ideale. Individuandolo potrai produrre contenuti mirati e pertinenti, che abbiano un valore sempre più elevato per il tuo utente di riferimento. È importante individuare la Buyer Persona tracciando un profilo ben preciso. Ad esempio sapere qual è la sua professione, la sua professione e quali sono i problemi che cerca di risolvere. Adottando una strategia di content marketing efficace sarai tu a rispondere alle sue esigenze.

3. Analizza l'andamento dei contenuti che hai già (2 ore)

Fai un check (o, per usare un termino tecnico, una "content audit") dei contenuti che hai già a disposizione e pensa a come usarli nel modo più utile per il raggiungimento del tuo obiettivo. Magari hai già delle testimonianze dei tuoi clienti che puoi utilizzare. Un post sul blog è il primo passo, ma per renderlo efficace ricorda sempre che deve essere collegato a una Call-To-Action, un pulsante che indirizzi il visitatore verso una pagina su cui può lasciare i suoi dati di contatto in cambio, magari, di un e-book che raccoglie gli articoli realizzati in precedenza in una struttura più organica.

Se non l'hai già fatto, sappi che il modo migliore per far sì che i contenuti già presenti sul blog e quelli che creerai in futuro è quello di organizzarli intorno a un Topic centrale, cioè un argomento importante per il tuo settore, che poi andrai a trattare in maniera completa utilizzando le Keyword più cercate per l'argomento. In questo modo, ti garantisco che arrivare in prima pagina di Google sarà molto più semplice rispetto alla pubblicazione di post in maniera "casuale"!

4. Crea il tuo contenuto (4-5 ore)

A questo punto è arrivarti il momento di scegliere il tipo di contenuto più adatto al tuo obiettivo. Qui te ne propongo alcuni tra i più comuni ed efficaci:

  • Blog post - Parliamo di articoli generalmente di una lunghezza compresa tra le 1.000 e le 2.000 parole (ma che può variare in base al pubblico di riferimento), da pubblicare regolarmente sul blog del sito web. L'importante è che siano contenuti di alto valore e veramente utili per i visitatori, che rispondano ai loro dubbi e domande su un determinato topic in maniera puntuale ed esaustiva, e che li indirizzino verso una pagina per rilasciare i loro dati di contatto.
  • Ebook - Magari il visitatore vuole approfondire un argomento dopo aver letto il tuo post. Con un eBook puoi esporre i tuoi contenuti in modo più approfondito, dandogli una struttura più definita e articolata. E non dimentichiamoci che l'ebook è lo strumento migliore per fare Lead Generation: attraverso la compilazione di un form infatti l'utente ben disposto lascerà i suoi contatti per scaricare il contenuto.
  • Case study - Ascoltare storie e fatti realmente accaduti piace a tutti. Allora perché non raccontare quella della tua azienda o di un tuo cliente, parlando di come, grazie ai tuoi prodotti o servizi, sei riuscito a risolvere il suo problema? In questo modo riuscirai a lasciare un'impressione positiva 
  • Infografiche - Attraverso un'infografica il lettore puoi visualizzare le informazioni in modo più chiaro rispetto alle parole. Usale se vuoi illustrare una grande quantità di dati in una struttura semplice, come un grafico o una tabella, ma puoi pensare anche a soluzione più creative. Sicuramente, ti sarà utile rivolgerti a un graphic designer esperto, che riuscirà a realizzare il contenuto in poco tempo.
  • Video - Realizzare e montare un video può richiedere più tempo rispetto a un post o a un articolo, ma si tratta di uno strumento di Content Marketing visivo con una potenzialità di condivisione molto più alta rispetto ad altri. Quindi perché non provare?

5. Pubblica e diffondi i contenuti (1 ora)

A questo punto dovrai pubblicare i tuoi contenuti non soltanto sul sito web, ma anche sui social giusti, quelli più frequentati dalla tua Buyer Persona. Per gestire al meglio la pubblicazione e la condivisione puoi aiutarti con un calendario editoriale che ti aiuti nell'orientarti con date e scadenze, o nell'individuare i momenti più opportuni per la promozione. Alcuni contenuti che produrrai andranno bene in qualsiasi occasione, ma altri hanno bisogno di essere lanciati in periodi specifici, che siano una ricorrenza, l'inizio dei saldi o un evento della tua azienda. Uno strumento di Content Marketing come HubSpot ti permette non solo di organizzare le pubblicazioni con un calendario editoriale, ma anche di poterli diffondere sui social media da un un'unica app, senza dover postare manualmente su ogni singolo canale.

E ora... misura i tuoi risultati!

È importante monitorare l'andamento dei tuoi contenuti e avere a disposizione dati oggettivi in base a cui continuare a ottimizzare e perfezionare la strategia. Alcuni strumenti sono in grado di offrirti rapporti dettagliati per conoscere ad esempio quali argomenti hanno interessato di più i tuoi lettori, mostrandoti le Keyword più utilizzate per atterrare sul tuo sito, le pagine più visitate o le fasce orarie in cui aumentano le interazioni. Le Analytics di cui tenere traccia sono tantissime, ma è utile concentrarsi su quelle che ti aiutano a capire se stai raggiungendo il tuo obiettivo.

 

Come hai visto nel post, impostare una buona strategia di Content Marketing è fondamentale per aumentare la Lead Generation. Definire il tuo obiettivo, individuare la tua Buyer Persona e scegliere attentamente i contenuti da pubblicare sta alla base della conversione dei visitatori in lead, che poi potrai passare al reparto sale per farli contattare. A monte della tua strategia, ricorda di organizzare i contenuti intorno a un topic centrale, attraverso i Topic Cluster, per migliorare il posizionamento delle tue pagine sui motori di ricerca. Così sarai il primo della lista nelle ricerche sul web, e i tuoi contenuti saranno i primi ad essere cliccati!

Se vuoi saperne di più, ti invito a scaricare il nostro eBook gratuito che ti permetterà di approfondire l'argomento, guidandoti passo dopo passo nella creazione di un Topic Cluster efficace: è davvero questo il futuro del Content Marketing. Per scaricarlo non ti basta che cliccare sul pulsante qua sotto!

ebook fare content marketing con i topic cluster

Articoli consigliati per te 📖


Commenti

HubSpot Free Trial

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo blog