<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=147485065963339&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Magnet Blog

Come spiegare la Keyword Research al tuo capo

Francesco Pini,

Progetto senza titolo (11)

È impossibile trovare una chiave in grado di aprire qualunque porta, ma se parliamo di un sito Web, esistono molte chiavi, anzi, parole chiave capaci di spalancarti infinite possibilità. Individuare i termini più ricercati sui motori di ricerca è un'analisi utilissima che deve rappresentare il punto di partenza della Content Strategy ed è lo strumento principale per l'ottimizzazione SEO del tuo sito. Ma come far capire al capo che la keyword research è uno strumento valido anche per trovare nuovi clienti? Vediamo insieme come dimostrare che grazie a questo strumento, la keyword research, è più facile capire cosa cercano le Buyer Persona di riferimento dell'azienda e conoscere meglio il profilo del tuo consumatore ideale. Ecco perché vale assolutamente la pena investire tempo e risorse in questa attività.

 

Conquista la prima pagina dei motori di ricerca con i Topic Cluster!

 

In sostanza, fare keyword research significa andare ad individuare le parole più cercate da i tuoi clienti ideali per portare traffico organico al tuo sito, utilizzandole negli H1, H2 e nel body dei contenuti pubblicato sul sito aziendale. In questo modo potrai avere molti più visitatori che arrivano sul sito direttamente digitando la query dal motore di ricerca: un'ottima soluzione per risparmiare sull'advertising a pagamento e intercettare i bisogni del tuo cliente ideale. Lascia che ti spieghi meglio in che modo la keyword research e il percorso della Buyer Persona sono collegati tra di loro.

Utilizzare la Keyword Research per indirizzare il lettore lungo il Buyer's Journey

Le keyword che scegli non sono ovviamente fini a sé stesse, ma devono essere inquadrate in una logica di Inbound Marketing e riflettere gli step del Buyer's Journey in cui la Buyer Persona di riferimento si trova. Ogni potenziale cliente, infatti, si muove lungo un percorso che comprende fasi di ricerca sul problema che lo affligge, informazione sulle soluzioni disponibili per risolverlo e scelta finale del prodotto o servizio che fa per lui. Individuando le parole chiave più adatte è possibile accompagnarlo in questo cammino, indirizzandolo verso la tua azienda in tutte le fasi, da quella di Awareness, a quella di Consideration e infine Decision. Inoltre, facendo arrivare il lettore giusto sul tuo sito attraverso le parole chiave adatte, potrai fare Lead Generation portandolo a scaricare un contenuto utili in cambio dei suoi dati di contatto. Vediamo insieme come fare keyword research nel modo giusto.

Gli step da seguire per far Keyword Research in modo efficace

Conoscere e sapere come fare la keyword research è molto importante per la realizzazione di una strategia di Content Marketing efficace: è bene seguire una serie di step precisi che partono da un’attenta analisi delle tematiche collegate al tuo prodotto o servizio. Vediamo tutti gli step nel dettaglio:

1. Fai un elenco degli argomenti più importanti per il tuo business

Inizia mettendo insieme una lista di argomenti (o topic) che ritieni fondamentali per la vostra attività e mostrale al capo. Consultandoti con lui, da questa verrà fuori una prima scrematura di argomenti chiave, che più avanti ti aiuterà nella ricerca delle parole da usare come keyword. Che siano le cose di cui scrivi abitualmente o gli argomenti più ricorrenti che vengono trattati con i clienti, mettiti nei panni della Buyer Persona e domanda al capo: “Cosa cercherebbe una persona se volesse trovarci tramite un motore di ricerca?”. In questo modo potrai stilare una lista di prime parole da utilizzare per condurre la ricerca delle keyword.

2. Collega gli argomenti alle keyword giuste

Il momento delle domande da fare al capo non è ancora finito: per andare avanti nel procedimento proponigli delle frasi che ritieni importanti per la classificazione SERP (Search Engine Result Page). Sì, proprio quelle che digiterebbe un utente su Google nella sua fase di ricerca. Non deve essere una lista definitiva, ma solo un modo per ragionare ancora sul profilo della tua Buyer Persona. Se l'argomento su cui stai facendo ricerche è "Inbound Marketing", alcune frasi rilevanti collegate a questo argomento potrebbero essere:

  • cos'è l'Inbound Marketing?
  • come fare Lead Generation
  • cos'è una CTA

In questo modo potrai portare avanti la tua ricerca. Questa fase di approfondimento è importantissima perché ti permette di capire qual è il percorso di ricerca compiuto dalla tua Buyer Persona. Un modo per rendere più approfondita la ricerca è capire quali keyword sono già state usate per trovare il blog aziendale, utilizzando per esempio Google Analytics. Inoltre, può esserti molto utile uno strumento come HubSpot, che mette a disposizione uno strumento per individuare le parole chiave più rilevanti relative ad un determinato argomento.

3. Prendi spunto dai motori di ricerca stessi

Per ulteriori spunti sulle parole chiave da utilizzare, digita una keyword nel campo di ricerca, poi scorri fino in fondo alla pagina: le parole che compaiono nelle “ricerche correlate” in fondo possono darti buoni suggerimenti per individuare le parole chiave, oppure offrirti semplicemente spunti su cui ragionare.

4. Ricorda la distinzione tra keyword head-term e long-tail

Nella tua ricerca, tieni in mente la distinzione tra questi due tipi di keyword. Le prime sono quelle più generiche e più ricercate, e hanno una lunghezza massima di tre parole, mentre le altre sono meno conosciute e più lunghe, e vanno dalle tre parole in su. Questo modo di procedere è importante per individuare gli obiettivi di lungo e breve periodo. Essendo più generiche e correlate a un maggior numero di risultati, il motore di ricerca fa più difficoltà a classificare le keyword head-term rispetto alle long-tail. Spiegare questo concetto al tuo capo è importante per fargli capire che le keyword long tail riescono a contribuire maggiormente alla Lead Generation. Se un utente infatti digita una serie di parole più specifiche ci sono molte più possibilità che stia cercando i prodotti che gli stai offrendo, e che quindi sia un visitatore competente e realmente interessato a entrare in contatto con l'azienda. Quindi, assicurati di avere un buon numero di KW long tail: sarà più facile arrivare alla tua Buyer Persona!

5. Analizza le keyword dei tuoi competitor

Controlla le parole chiave utilizzate dai tuoi competitor per confrontarle con quanto fatto finora e vedere se possono darti spunti per migliorare il tuo lavoro, oppure per vedere se hanno delle lacune che puoi sfruttare a tuo vantaggio. Per individuare la keyword research della concorrenza puoi cercare manualmente le parole navigando con un browser in incognito, oppure usare uno strumento come SEMrush, che attraverso report gratuiti può mostrati le migliori keyword per le parole contenute nel dominio.

6. Utilizza gli strumenti giusti per verificare i volumi di ricerca

A questo punto, una volta decise le keyword, è arrivato il momento di verificare quanto vengono cercate sul web. Esistono diversi strumenti, ma uno dei migliori è lo Strumento di pianificazione delle parole chiave di Google Adwords, dove puoi verificare il volume di ricerca mensile delle keywords che hai deciso di usare. Per vedere quali sono gli argomenti di tendenza, invece, puoi affidarti a Google Trends. 

 

Ora sei pronto per spiegare al capo perché le keyword sono così importanti per portare traffico organico sui contenuti. Tuttavia, oggi le keyword da sole non bastano per conquistare la prima pagina di Google. Per essere sicuro di far comparire in ottima posizione sui motori di ricerca i tuoi contenuti devi assicurarti che siano organizzati in Topic Cluster, ossia intorno ad un unico argomento centrale. tramite una Pillar Page che servirà a trainare i tuoi contenuti in cima alla SERP. Vuoi saperne di più? Allora scarica l'ebook gratuito “Come fare Content Marketing con i Topic Cluster”, cliccando sul pulsante qui sotto!

ebook fare content marketing con i topic cluster

Articoli consigliati per te 📖


Commenti

HubSpot Free Trial

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo blog