<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1267344923293614&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Blog

Ecommerce marketing: migliora subito le conversioni con questi 10 trucchi!

Antonio Bergero

Antonio Bergero, 3 maggio 2021 | E-Commerce

In un’economia incerta dove gli scenari di business cambiano velocemente, c’è un settore che prospera sempre di più: l’eCommerce.

Gli acquisti online nel mondo continuano a crescere in maniera esponenziale e, se il trend era già in salita costante negli ultimi anni, il boom dell’eCommerce è stato spinto ancora di più dalla pandemia da Covid-19, raggiungendo un aumento del 26% in Italia nel 2020.

L’instancabile ascesa dell’eCommerce: i dati del 2020

Secondo i dati dell’Osservatorio eCommerce B2C di Netcomm e Politecnico di Milano, nello scorso anno gli italiani hanno comprato online soprattutto beni e prodotti fisici per un valore complessivo di 23.4 miliardi di euro, oltre 5.5 miliardi in più rispetto solo allo scorso anno e con un incremento che è il più alto mai registrato. Calano invece gli acquisti di servizi online del 47% rispetto al 2019, a causa dello stop di turismo e trasporti ma, una volta superata la pandemia, un’ulteriore crescita appare inevitabile. Ogni azienda sogna quindi di accaparrarsi una fetta di questo business in crescita, ma aprire uno store online e aspettare che arrivino i clienti non basta: servono azioni di eCommerce marketing per rendere un sito performante. Vediamole insieme in questo articolo!

L’importanza della CRO (Conversion Rate Optimization)

Quando si agisce con azioni di eCommerce marketing si pensa spesso alla SEO, ed è corretto: la SEO consente infatti di trovare un sito web nell’universo di miliardi di siti che popola la rete. Ma il fattore più importante è sicuramente quello di trasformare i visitatori che arrivano al sito in clienti. Qui entra in gioco la CRO (Conversion Rate Optimization), ovvero, l’ottimizzazione del tasso di conversione degli utenti in clienti. È fondamentale convertire chi visita un sito in un cliente reale, convincerlo a compiere un acquisto, anziché lasciargli dare soltanto un’occhiata, magari riempire anche il carrello e poi andarsene.

Leggi anche: Come calcolare il ROI di un e-commerce e definire il prezzo del prodotto

Il tasso di conversione medio degli eCommerce è compreso tra l’1% e il 3%. Aumentare di un solo punto la conversione significa un grosso incremento del proprio business. Allora, facciamolo: ecco qui 10 consigli semplici per aumentare il CRO del tuo eCommerce.

1. Studia a fondo i tuoi clienti

Questo primo punto è fondamentale per l’eCommerce marketing, anche se può sembrare evidente: occorre avere chiaro il target al quale ci si vuole rivolgere. Solo così il business può avere il giusto focus per arrivare al cliente visto che l’acquisto, oltre che una necessità, spesso rappresenta un’esperienza e una scelta emotiva. Svolgi un’accurata analisi dei bisogni del tuo cliente tipo e ragiona per lui e come lui. Per svolgere bene questa analisi puoi basarti sul principio delle Buyer Personas, ovvero, creando una rappresentazione del tuo cliente ideale basati sia su dati reali che su generalizzazioni alla quale rivolgere le tue azioni di marketing in modo mirato.

Hubspot, azienda leader di software per il digital marketing, propone un comodo tool per costruire la tua Buyer Persona. In questo modo, non appena un cliente aprirà il tuo eCommerce, troverà quello che si stava aspettando.

2. Rendi il tuo eCommerce veloce, anzi, velocissimo!

Qualsiasi utente odia aspettare il caricamento di una pagina: recenti studi hanno dimostrato che, se il caricamento di una pagina impiega più di due secondi, il 53% degli utenti perde interesse nel contenuto. Un sito lento crea un ritardo in ogni fase dell’acquisto e abbatte quindi il tasso di conversione. Puoi usare strumenti come Google PageSpeed [link] per analizzare la velocità del tuo eCommerce, poi assicurati di renderlo il più veloce possibile perché, mai come in questo caso, il tempo è davvero denaro.

3. Design e grafiche: non lasciarle in secondo piano

Spesso molti eCommerce rappresentano realtà solide, serie e con prezzi competitivi, ma vengono surclassati da altri competitor che hanno grafiche più avanzate e un design del sito più curato. La homepage del tuo eCommerce è la tua vetrina: definisce chi sei, cosa vendi e la tua professionalità. Il design dev’essere curato, così come tutta l’impostazione: seleziona alcuni prodotti rappresentativi, accompagnati da foto in alta risoluzione.

Lavora con fotografi professionisti, scegliendo accuratamente gli sfondi dei prodotti e le prospettive per renderli migliori: dai la possibilità di vedere gli oggetti in ogni dettaglio e prevedi foto grandi e nitide, una volta cliccato sulla miniatura. Infine, amalgama il tutto con le scelte grafiche del sito. In questo modo, l’utente saprà subito di trovarsi di fronte ad un seller serio e al passo coi tempi, e le probabilità di conversione aumenteranno.

4. Presta attenzione all’impaginazione e ai refusi

Così come per la grafica, anche la cura del testo è importante nell’eCommerce marketing: il copy dev’essere visivamente d’impatto e con alcuni messaggi molto chiari perché l’utente spesso non legge il sito ma esegue una sorta di “scansione” con la vista. Uno studio di eye-tracking del Nielsen Norman Group ha evidenziato come gli utenti dei siti si focalizzino sul contenuto d’insieme, cercando i messaggi più importanti e tralasciando tutto il resto. Tieni conto di questo dato e trova un paio di messaggi d’impatto che diventino il cardine del tuo contenuto.

È poi fondamentale non fare errori di ortografia o di semantica che possano indurre il cliente a considerare il sito poco serio e curato: anche questo è un forte deterrente all’acquisto. Fai rileggere i testi del sito ai tuoi collaboratori più volte, non è mai tempo perso!

5. Crea un’esperienza di navigazione fluida

Rendi la navigazione il più semplice possibile attraverso una corretta architettura dell’informazione del tuo sito. I contenuti possono essere posti in ordine alfabetico o per pertinenza, ma il raggruppamento deve avere un senso logico e comprensibile per chi li sta cercando. La funzione “Ricerca” è molto usata da chi compra negli eCommerce: posizionala in bella vista e ottimizza anche la versione mobile con un menu chiaro, grande e subito disponibile per navigare il sito il più velocemente possibile. In linea di massima, riduci il più possibile il numero di click che il tuo cliente deve fare.

Leggi anche: 5 consigli per migliorare la User Experience del tuo e-commerce

Altro suggerimento: prevedi una chatbot così, se resterà qualche dubbio al tuo utente, lo risolverà in un attimo, in qualsiasi momento della giornata.

6. Riporta le recensioni e i commenti dai social

Il 92% degli utenti legge le recensioni online del prodotto che vuole comprare: inserisci le tue recensioni direttamente sull’eCommerce, senza lasciar tornare il tuo utente al motore di ricerca. Ogni recensione dà molta credibilità in più al tuo prodotto. Anche connettere i social con il tuo eCommerce per i commenti può essere un’arma in più: la prova sociale è importante e i like e le condivisioni diventano materiale fondamentale per costruire una buona immagine da raccontare a nuovi clienti.

7. Semplifica la registrazione al tuo sito

Un processo complesso di login e registrazione scoraggiano un cliente all’acquisto. Lo sappiamo, a tutti piace avere molti dati dei propri clienti ma, spesso, una persona vuole soltanto fare un acquisto veloce. È stato studiato come fino a un terzo degli utenti abbandonino il carrello di fronte a procedure di login, quindi, permetti di acquistare anche come guest: può fare paura ma vedrai che questa procedura permetterà di aumentare la CRO senza troppi sforzi.

8. Sfrutta l'A/B testing

Grazie all’ A/B test potrai davvero capire quali contenuti funzionano di più e ti stupirai dei risultati, migliorando anche la capacità di comprendere cosa piace ai tuoi clienti. Questo processo è fondamentale nell’ambito del CRO marketing. Puoi usare strumenti come Google Optimize per effettuare gli A/B test e Yandex Metrica per analizzare i risultati dei tuoi esperimenti.

9. Ottimizza le CTA sul sito

Quando un utente è sul tuo sito, dovrai invogliarlo a fare qualcosa: per questo servono le CTA (Call-to-action), che rappresentano il tuo strumento per portare l’utente verso un acquisto.

Se vuoi che le tue CTA funzionino devi renderle personalizzate, chiare e posizionate in maniera ben visibile all’occhio: usa sempre il verbo imperativo, che spinge l’utente a compiere un’azione. CTA come “Acquista” e “Metodo di pagamento”, ad esempio, devono apparire nei tuoi testi in modo strategico. Altri esempi di CTA che possono essere molto utili ai fini della conversione sono inviti allettanti come “Offerta last minute!” o “Prova senza impegno”, che rappresentano un incentivo a lasciarsi andare ad un click. Anche l’esclusività gioca un fattore importante: inserire vicino alla CTA testi come “pochi pezzi disponibili” o “in esaurimento” rendono l’idea di essere di fronte ad un affare da non perdere e a cliccare subito.

10. Offri sempre la spedizione gratuita

Un modo per invogliare un utente ad acquistare è sicuramente la spedizione gratuita: trova un modo per poterla garantire, almeno per chi effettua un primo acquisto o per chi raggiunge un limite di spesa (ad esempio, offri la spedizione gratuita a chi acquista prodotti per un valore di almeno 100 € o per chi acquista tre prodotti). La spedizione gratuita è una forma di promozione efficace in grado di aumentare realmente la CRO.

Vuoi fare ancora meglio? Scarica la nostra guida gratuita sull'eCommerce!

Con questi 10 trucchi di eCommerce marketing siamo certi che il tuo tasso di conversione subirà un notevole incremento positivo nel giro di poche settimane.

Se vuoi approfondire l'argomento e scoprire ulteriori modi per ottimizzare il Conversion Rate sul tuo eCommerce, abbiamo realizzato per te un eBook gratuito pieno di risorse e linee guida da seguire: scaricalo cliccando sul pulsante qui sotto!

New call-to-action

Lascia un commento