<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=147485065963339&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Magnet Blog

Le 20 statistiche di Inbound Marketing da mostrare al tuo capo!

Gloria Rossetti,

le statistiche dell'Inbound Marketing

HubSpot ha intervistato un campione di 6.399 professionisti (marketer, responsabili commerciali, dirigenti..), che operano in 141 Paese in tutto il mondo. Alla luce dello stato di avanzamento dell’Inbound Marketing, ha messo a punto il report “State of Inbound”, nel quale, elaborando le risposte ricevute dagli intervistati, ha potuto dimostrare i migliori risultati che è possibile conseguire tramite tale approccio.

 

 

Scarica il nostro eBook e sviluppa la tua strategia di Inbound Marketing!

 

 

Una cosa è certa: le abitudini dei consumatori sono cambiate. Drasticamente, aggiungerei! Quello che ormai desiderano è molto diverso da ciò che richiedevano circa 10 anni fa.

Ciò significa che noi marketer, in particolare, dobbiamo adattarci a tali cambiamenti: modificare quindi il modo in cui promuoviamo i nostri prodotti per allinearci al modo in cui le persone effettivamente vogliono venire a conoscenza delle offerte, alle quali sono interessati, e al modo in cui vogliono provvedere ai loro acquisti.

Le regole del gioco sono cambiate e ciò porta a un cambiamento nelle strategie e soprattutto negli approcci di marketing.

Esatto, proprio gli approcci! Quali sono questi nuovi approcci?

Uno è proprio l’Inbound Marketing, ideato da Hubspot.

Guardiamo insieme come questa nuova metodologia effettivamente porti a risultati concreti e quanto risulti efficace per rispondere prontamente ai cambiamenti riscontrati nel mercato.

  1. Il 75% dei marketers che utilizzano tecniche di Inbound Marketing ritiene che la propria strategia di marketing è efficace.
  2. Sono state individuate le principali sfide di marketing che si trovano a dover affrontare le imprese. La top 3 che ne è risultata è la seguente: il 61% dei rispondenti, ha affermato che la sfida primaria che si trova a dover affrontare ogni giorno è la costante generazione di lead e traffico sul loro sito; il 39%, che afferma di essere messo alla prova dal ritorno sugli investimenti effettuati per le attività di marketing (ROI); infine, al terzo posto, il 27% degli intervistati afferma che la sfida più ricorrente è assicurarsi un budget sufficiente.
Le sfide di marketing che affrontano le imprese

 

A questo punto, appurato quali sono le principali sfide che oggigiorno i professionisti intendono perseguire, vediamo come HubSpot e di conseguenza le tecniche di Inbound Marketing siano di supporto alle aziende!

Abbiamo suddiviso i risultati emersi proprio in base alle sfide e quindi gli obiettivi che prioritariamente devono essere raggiunti.

Aumentare il Traffico

Generare traffico con l'Inbound Marketing

 

Ogni marketer sa che per avere successo nell’ inbound marketing bisogna avere un blog con ottimi contenuti, nuovi articoli sempre aggiornati ed una strategia di SEO per aumentare le visite ed i lead.

  1. Secondo le statistiche generate da Hubspot, il 38% del traffico complessivo viene generato dai blog post (articoli): è importante quindi pubblicare sul proprio blog informazioni, news, video o foto.
  2. È stato stimato che le aziende che pubblicano più di 16 blog post al mese incrementano 3,5 volte di più il loro traffico rispetto a un’azienda che pubblica tra 0 e 4 articoli al mese.
  3. Possiamo affermare più nel dettaglio che le aziende B2B che pubblicano articoli sui loro blog più di 11 volte in un mese hanno quasi triplicato il traffico.
  4. Non dimentichiamoci che anche i titoli vogliono la loro parte: infatti, quelli che contengono tra le 6 e le 13 parole attraggono una qualità di traffico maggiore e più consistente.
  5. Infine, coloro che investono un minimo di 6 ore a settimana nel social media marketing, oltre a notare un netto miglioramento nel posizionamento dei motori di ricerca, hanno incrementato -di conseguenza- il traffico totale verso il sito web.

    [Leggi anche: Il futuro della SEO nell’Inbound Marketing]

 

Generare Lead

Convertire lead e visitatori con l'Inbound Marketing

 

Se siamo riusciti ad incrementare il traffico sul nostro sito web, l’obiettivo seguente da raggiungere è riuscire a convertire i visitatori, che stanno navigando tra le nostre pagine web, in lead, ovvero chi si rivela interessato all’offerta proposta dall’azienda.

Ma vediamo più in dettaglio cosa dicono le statistiche riportate da HubSpot riguardo alla lead generation:

  1. al momento risulta che solo il 22% delle imprese si dichiara soddisfatto del proprio tasso di conversione: la mancanza di risorse, come il personale, i finanziamenti e il tempo, rimane il più grande ostacolo per una lead generation di successo per circa il 60% dei marketer operanti in imprese B2B;
  2. un bel 59% dei marketer vede il volume totale di lead come una tra le metriche principali su cui basarsi e il 70% di essi afferma addirittura che la conversione dei visitatori in lead è il loro obiettivo principale;
  3. inoltre, spendendo un minimo di 6 ore a settimana per la gestione delle piattaforme social della propria azienda, il 66% dei marketer afferma di aver rilevato dei benefici nella generazione di lead proveniente da questi canali;

    [Leggi anche: 5 consigli d'oro per la Lead Generation]

  4. solo un piccolissima percentuale, ovvero il 16% degli intervistati, ha dichiarato che le pratiche di Outbound generano lead di qualità superiore per le vendite;
  5. dall’altro lato, il 58% dei marketer che sono ricorsi a pratiche di Inbound marketing dichiara che il budget che allocherà alle attività di lead generation incrementerà nel prossimo anno;
  6. infine, le imprese che sono ricorse all'utilizzo di software di automation marketing generano il doppio di lead delle imprese che continuano a rimanere ancorate a software progettati per i mass media. Le prime infatti risultano essere doppiamente efficaci nella comunicazione, ma purtroppo oggi solo un 13% degli intervistati risulta essere ricorso a un automation software. Il 64% di quest’ultimi ha ammesso di aver visto dei benefici nell'utilizzo della marketing automation già nei primi 6 mesi successivi alla sua implementazione.

 

Incrementare le Vendite

Perseguito anche l’obiettivo di convertire i visitatori in lead, arriva finalmente il momento di convertire tali lead in clienti.

  1. Le statistiche ci confermano che più della metà dei marketer che utilizzano i social media da almeno 2 anni ha affermato che questi canali sono stati molto d’aiuto nel miglioramento delle loro vendite. 
Statistiche utili per l'Inbound Marketing

 

  1. Ma apriamo una piccola parentesi relativa ai cambiamenti che hanno interessato i social media negli ultimi 2 anni e cerchiamo di capire il motivo per cui tali canali hanno acquisito un’importanza così dirompente, tanto che una percentuale molto alta, il 92% dei marketer, ha affermato che sono fondamentali per il loro business e un terzo del mondo utilizza i social ormai quotidianamente.
  2. HubSpot ha riscontrato, infatti, che: il consumo di contenuti su Facebook è incrementato del 57%; il consumo di contenuti su Twitter è incrementato del 25%; il consumo di contenuti su LinkedIn, infine, è incrementato del 21%.
  3. Queste percentuali ci permettono di comprendere la portata del fenomeno: se gli utenti preferiscono riferirsi ai social network per reperire notizie e informazioni di qualsiasi genere (pensate che da qualche tempo a questa parte è stato introdotto addirittura l’eCommerce su molte piattaforme social), è fondamentale che le aziende si facciano trovare all'interno di questi network e siano ben visibili. Non è un caso che il 90% dei marketer abbia dichiarato che gli sforzi sui social media hanno portato maggiore esposizione alle proprie attività.

I social network si presentano anche come dei canali idonei per mettere in atto le tecniche di lead nurturing.

  1. A tal proposito, l’indagine di HubSpot ha confermato che “nutrire” i lead, in media, produce un incremento del 20% nelle opportunità di vendita, rispetto a tutte quelle imprese che, a differenza, non sono ricorse alla metodologia dell’Inbound e perciò non prevedono tecniche di lead nurturing nella loro strategia di marketing di lungo periodo.

Raggiungeremo i nostri obiettivi?

Il report elaborato da HubSpot sullo stato d’avanzamento dell’Inbound Marketing prende in considerazione molte più voci che noi abbiamo deciso di non riportare, pensando che sarebbe stato di maggiore utilità concentrarsi sulle statistiche che si riferiscono agli ostacoli che le aziende devono pian piano cercare di oltrepassare e sui quali le aziende definiscono la loro strategia di marketing di lungo periodo.

  1. Non è un caso che, alla domanda di HubSpot su quali siano le principali priorità che le imprese privilegeranno nei prossimi 12 mesi, siano state ottenute le seguenti risposte: conversione di lead in clienti per il 70%; incremento del traffico verso il sito web per il 55%; l’aumento delle entrate provenienti dai clienti per il 45%.

 

Priorità nel Marketing nel prossimo anno

Ma attenzione, perché per comprendere se effettivamente siamo in grado di soddisfare queste priorità e perciò se siamo stati veramente in grado di oltrepassare tutti gli ostacoli presenti sul percorso, è fondamentale conoscere i giusti Key Performance Indicator (KPI), ovvero quegli indicatori che mi traducono in numeri le prestazioni chiave dell’azienda.

  1. Un’ultima, ma non per questo meno importante, statistica che ci riporta HubSpot, ci dice infatti che meno le aziende conoscono i loro KPI, meno è probabile che riescano a soddisfare i loro obiettivi di fatturato. Il 74% delle imprese che ha ammesso infatti di non aver superato tale intento, non conosceva i suoi visitatori, lead, MQL o sales opportunity.

Tutti i numeri riportati dimostrano che seguire un approccio di Inbound Marketing non solo si rivela una mossa efficace perché garantisce il raggiungimento di ottime prestazioni, ma permette anche di rispondere efficacemente agli obiettivi prefissati, secondo un metodo del tutto innovativo e che, ogni giorno, viene migliorato da HubSpot.

Non lo dico io, le statistiche parlano chiaro!

 

Se anche tu sei interessato all'approccio innovativo di Inbound e hai bisogno di un supporto per muovere i primi passi, puoi scaricare gratuitamente il nostro eBook per sviluppare una strategia di Inbound Marketing. Qui troverai tutti gli step fondamentali per dare avvio alla tua strategia. Buon inizio! 

Sviluppare una strategia di Inbound Marketing

Articoli consigliati per te 📖


Commenti

HubSpot Free Trial

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo blog