<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1267344923293614&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Progetti in corso, Progetti Europei

Lethe

lethe-logo-minUE
  • Bando Europeo: H2020 EU 3.1.4.2, Lethe ha ricevuto finanziamenti dal programma di ricerca e innovazione Horizon 2020 dell'Unione Europea, nell'ambito della convenzione di sovvenzione N° 101017405
  • Ambito: Sanità
  • Durata: 2021-2024 (48 mesi)
  • Sito web: www.lethe-project.eu

Lethe (λήθη) è un modello personalizzato di previsione e intervento per la diagnosi precoce e la riduzione dei fattori di rischio che causano la demenza, basato su AI e Machine Learning distribuito.

La demenza è stata a lungo considerata un disturbo non curabile o facile da prevenire, ma mentre le patologie che ne sono alla base non sono effettivamente trattabili, oggi sappiamo che il decorso della demenza potrebbe essere modificabile con i giusti interventi di prevenzione nei primi stadi del decorso della malattia.

Lethe è basato sui risultati dello studio FINGER e utilizzerà quindi modelli di stile di vita preventivi all'avanguardia, unendo a queste conoscenze nuove modalità di monitoraggio dello stato di salute e di prevenzione delle malattie, attraverso un profilo, indicazioni di cura,  feedback e supporto personalizzati sul paziente.

L'obiettivo principale di LETHE è la prevenzione dell'intero spettro del declino cognitivo nella popolazione anziana a rischio, che va dal deterioramento cognitivo asintomatico a quello soggettivo o lieve, fino alla demenza di Alzheimer prodromica (AD).

Per sviluppare modelli di previsione della demenza e un sistema di monitoraggio e intervento basato sulle TIC, saranno presi in considerazione i principali fattori di rischio modificabili noti per il declino cognitivo. I modelli di previsione permetteranno a Lethe di simulare gli effetti a breve e lungo termine di interventi comportamentali consolidati, nonché di simulare potenziali nuovi interventi di interesse. Le innovazioni ICT qui sono un insieme condiviso di modelli di predizione basati su un set iniziale di dati clinici e biomarcatori digitali (estendibili per altre caratteristiche, ad esempio, MRI ecc.), oltre a un modello di Machine Learning distribuito e la raccolta dei dati.

Lethe introdurrà un nuovo modo di interazione sfruttando la tecnologia degli Smart Glasses indossabili, noti anche come occhiali interattivi, che proietteranno delle notifiche contestuali sulle lenti per motivare e coinvolgere il paziente. Le notifiche saranno personalizzate per il gruppo target di anziani con MCI.

Sarà utilizzata un'app mobile per i partecipanti alla sperimentazione, per catturare/creare i loro profili anonimizzati o generare biomarcatori digitali che possano servire come caratteristiche per il modello di previsione della demenza e dei fattori di rischio menzionato.

Il dispositivo effettuerà sia la raccolta passiva di dati comportamentali, sia la raccolta attiva di dati relativi agli input nelle conversazioni quotidiane del paziente, qualora si faccia menzione della sua salute mentale (per esempio se parla del suo umore o stato d'animo, ecc.), lo smettere di fumare, e altri parametri soggettivi.

Il Big Data Framework utilizzato si occuperà della pulizia,  dell'acquisizione (in conformità con il GDPR) e dell'elaborazione dei dati raccolti, per poi eseguire gli algoritmi AI per la modellazione predittiva del deterioramento cognitivo e lo sviluppo dei fattori di rischio.

Modelli di monitoraggio e previsione per la prevenzione della demenza

Partner di Lethe

I partner che hanno partecipato al progetto

Il progetto Lethe conta 15 diversi partner provenienti da tutta Europa, tra cui l'Università di Vienna, l'Università di Perugia, l'Istituto Finlandese per la salute e Alzheimer Europe, un'organizzazione non governativa senza scopo di lucro che mira a rendere la demenza una priorità europea, oltre che PMI dal settore ICT.

Ruolo Extra Red e Lethe

Il ruolo di Extra Red nel progetto

Extra Red porterà al consorzio la sua esperienza di settore nella System Integration e nella progettazione, modellazione e implementazione di architetture cloud ibride basate su microservizi.

Fornirà anche tecnologie middleware Open-Source per la gestione degli ambienti cloud e dei Big Data Analytics. Offrirà supporto nella progettazione dell'architettura e metterà in campo le più avanzate tecnologie in ambito Big Data. In qualità di partner industriale del consorzio, contribuirà alla diffusione e all'utilizzo industriale dei risultati.

Extra Red prevede inoltre di allocare risorse di Cloud Computing su Red Cloud, in quanto ciò permetterà ai partner di beneficiare di servizi cloud per l'implementazione, il testing e la valutazione delle capacità di Big Data Analytics del progetto.

Ruolo Extra Red e Lethe
Competenze Lethe

Le competenze acquisite

Extra Red sarà uno dei maggiori contributori allo sviluppo della piattaforma Lethe, sia in termini di tecnologie e know-how di base che di Big Data Analytics e tecnologia Cloud.

Lethe rappresenta un'opportunità per dare impulso all'avanzamento della sua piattaforma di Big Data e delle relative API, potenziando anche le capacità analitiche di base con i moduli di AI di Lethe.

L'azienda vede Lethe come un'opportunità per acquisire maggiori quote di mercato nel settore della sanità: data la propria natura di PMI e l'attuale portafoglio clienti, si intende integrare la tecnologia risultante dal progetto nei prodotti e servizi attuali, anche in corso d'opera.

Visita il sito del progetto