<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1267344923293614&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Red Blog

Tutti i benefici del disporre di una protezione firewall su Cloud

Samuele Di Cataldo,

I benefici di disporre di una protezione firewall sul Cloud

Con l'approvazione delle regole GDPR, la protezione dei dati, che siano relativi a un prodotto, dati di accesso a una server o log di un applicativo o di sistema, per via delle nuove normative, non può più essere trattata come una urgenza di secondo ordine posticipabile a un futuro remoto. I Data breach, con cui si intende la distruzione, perdita, modifica o divulgazione non autorizzata di dati conservati o trattati da un'azienda, devono essere segnalati entro 72 ore alle autorità competenti, e sono spesso causa di sanzioni economiche, che possono sicuramente essere evitate con i giusti accorgimenti in termini di prevenzione e sicurezza. Essere sempre a conoscenza di chi è in grado di accedere agli asset aziendali e in particolar modo ai propri dati, diventa vitale sia per la gestione quotidiana che di situazioni impreviste.

 

Configura subito e gratuitamente il tuo spazio su Red Cloud!

 

In un mondo in cui aumentano i dispositivi dotati di un interfaccia accessibile e controllabile da remoto via web, anche la frequenza e l'intensità  di attacchi informatici, come Distributed Denial of Service (DDoS), che mira a rendere irraggiungibile un sito o un server saturandone la banda di comunicazione e come Package Sniffing tramite cui sono intrecciati i dati in transito sulla rete, sono in esponenziale incremento. Sebbene non sia semplice per nessuno difendersi da tali scenari, che spesso si avverano all'improvviso, disporre di apparati di protezione in ingresso ai propri asset può fare la differenza nell'attenuare gli effetti della minaccia e dunque il disservizio ai clienti.

In cosa consiste un firewall su cloud?

Un firewall è un Network Security System che monitora e controlla il traffico dati in ingresso e in uscita, sulla base di regole configurate, tipicamente creando un barriera tra le reti interne fidate e quelle esterne sconosciute situate su internet. I firewall sono spesso raggruppati in network e host-based firewall: i primi in genere sono in esecuzione su hardware dedicati e in grado di gestire dati da e verso un vasto numero di server su una o molteplici reti, i secondi sono configurati direttamente su un server host o cloud, limitandosi a controllare il traffico generato e recapitato alla macchina.

Senza voler entrare in dettaglio sulle motivazioni che hanno portato il tema della sicurezza nell'informatica ad essere un trend topic tra gli addetti ai lavori, rimane inequivocabile che le aziende stanno investendo molto in questo aspetto. L'accesso ai server e i relativi applicativi tramite Virtual Private Network (VPN), l'utilizzo di cifratura per il trasferimento di dati da/verso una destinazione, l'esposizione di servizi e prodotti tramite certificati SSL, l'introduzione di sistemi di autenticazione e l'utilizzo dei firewall sono soluzioni tecnologiche gestite ormai quotidianamente dai reparti sistemistici. Anche tutti i grandi cloud provider hanno implementato, ciascuno con proprie policy di utilizzo, servizi orientati alla sicurezza dei server sul cloud, sebbene questi richiedano personale specializzato per la gestione delle configurazioni e al mantenimento.

Perché oggi non si può fare a meno del firewall su Cloud?

Con l'affermarsi delle piatteforme Cloud e delle cultura DevOps, anche il ciclo di vita del software e di rilascio in produzione è cambiato radicalmente. Aver accesso a molteplici ambienti di sviluppo, pre-produzione e di produzione, sul quale tramite sistemi automatici e pipeline, codice e configurazioni sono testate e dunque rese disponibili ai clienti finali, tramite processi veloci e snelli, non è più da visionari. In questi contesti essere muniti di tecnologie network in grado di filtrare gli accessi agli ambienti, di limitare a sottoinsiemi di users la visibilità  dei prodotti, diventa fondamentale per una corretta organizzazione dei lavori, definizione di responsabilità  e la salvaguardia dei segreti dell'azienda.

E poi ci sono prodotti per cui si hanno permessi di diffusione e di accesso solo in specifiche nazioni, bad-bot in grado di sondare internet alla ricerca di vulnerabilità , malware e hacker che per diletto o commessa vanno alla ricerca di dati sensibili.

Quelle descritte sono solo alcune delle motivazioni per cui può risultare determinante disporre di un firewall in azienda e tecnici specializzati in grado di gestirlo, o in alternativa affidarsi a prodotti IaaS o PaaS in Cloud che includano un servizio di protezione firewall affidabile.

Red Cloud per garantire sicurezza al tuo businness

In questo contesto, Red Cloud, che nasce per accompagnare le piccole e medie aziende italiane nel percorso di Digital Transformation e innovazione, ha implementato un servizio ad hoc, definito servizio di Accesso Pubblico, che mira a semplificare la vita alle aziende che utilizzano il cloud. La gestione del firewall è così demandata a un team dedicato in grado di fornire le soluzione migliori in fase di configurazione e di gestire le possibili criticità  legate a una esposizione pubblica di un prodotto.

Gestire la sicurezza dei propri asset non è mai stato così semplice! Se vuoi toccare con mano il risparmio che Red Cloud può offrirti, accedi al configuratore gratuito e configura la tua istanza cloud personalizzata, fatta su misura delle tue esigenze: ti basta un clic sul pulsante qui sotto!

Red Cloud | Configuratore

Share this post

  

Commenti

Prova Red Cloud Gratis per 30 Giorni

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo blog

   

Post correlati