<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1214412942025937&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Red Blog

Cosa si intende per automazione e orchestrazione nel cloud computing?

Laura Pisano,

Cloud computing | Orchestra

Automazione e orchestrazione sono tecnologie e processi preziosi quando si parla di cloud computing, ma non c’è sempre chiarezza su cosa siano e quali vantaggi offrano. Sebbene i due termini vengano spesso associati, i team IT dovrebbero avere una chiara comprensione di ciascuno dei due e della loro relazione. Scopriamolo insieme!

 

Scopri subito come ottenere un'infrastruttura cloud efficiente in 5 step!

 

 

Che cos’è la cloud automation?

Cloud automation

L’automazione del cloud fa riferimento alle azioni di implementazione e gestione che i team IT possono eseguire senza necessità di interazione umana.

Esiste un lungo elenco di processi e attività che i team possono automatizzare nel cloud computing. Tre scenari comuni includono:

 

  • automazione dei server di provisioning per soddisfare le esigenze di scalabilità;
  • individuazione e chiusura di istanze e processi di cloud zombie;
  • esecuzione di backup dei dati a intervalli regolari.

 

L'automazione del cloud consente alle aziende di risparmiare tempo e denaro quando devono configurare e gestire le applicazioni sul cloud pubblico. Il concetto generale di cloud computing è quello di semplificare le tradizionali attività di implementazione e gestione dell’IT; senza l'automazione, il cloud non sarebbe poi così importante! Se non si facesse ricorso alla cloud automation, infatti, il provisioning si ridurrebbe a un processo manuale e la gestione di tutte le risorse risulterebbe davvero troppo ingombrante.

Oltre alla basilare assegnazione delle risorse, i software di automazione si occupano di routing e networking, impostano reti private virtuali, gestiscono policy e autorizzazioni, bilanciano i carichi e scalano in automatico. Alcune soluzioni fanno un ulteriore passo avanti automatizzando l'intero sistema, liberando i reparti IT dalla rotazione delle implementazioni personalizzate e dando invece alle singole unità aziendali la possibilità di richiedere e distribuire le proprie risorse.

Che cos’è la cloud orchestration?

Cloud orchestration

L'orchestrazione del cloud è strettamente correlata alla cloud automation poiché organizza, mette in sequenza e coordina le attività automatizzate. Se volessimo dare una struttura gerarchica a questi processi, l'orchestrazione del cloud sarebbe il processo principale nel quale si inseriscono le attività automatizzate secondo sequenze specifiche, in momenti specifici, per scopi specifici.

Il processo di orchestrazione entra in gioco quando tali attività devono essere eseguite in un ordine particolare con determinati gruppi / strumenti di sicurezza, assegnazione di ruoli e autorizzazioni. Gli strumenti di orchestrazione ricorrono all'automazione al fine di creare processi che organizzino le singole attività e possano essere nativi per la piattaforma IaaS o per gli strumenti software di terze parti.

Molte organizzazioni IT o che ricorrono a DevOps guardano con interesse alla cloud orchestration per la possibilità che offre di accelerare l’erogazione dei servizi e di ridurre i costi. L’orchestrazione automatizza la gestione, il coordinamento e l'organizzazione di complicati sistemi informatici, servizi e middleware. Oltre a ridurre il coinvolgimento del personale, permette di eliminare potenziali errori nel provisioning, nella scalabilità o in altri processi cloud.

Gli strumenti per l’automazione e l’orchestrazione del cloud

Strumenti di cloud orchestration e cloud automation

Per riassumere, quindi, possiamo dire che la cloud automation fa riferimento alle singole attività che devono essere eseguite, mentre la cloud orchestration descrive l'organizzazione e il coordinamento delle attività automatizzate, risultando in un processo o flusso di lavoro consolidato.

Ma con quali strumenti le imprese possono delineare questi processi?

Red Hat Ansible per la cloud automation

In un ambiente IT complesso, anche i compiti più piccoli possono richiedere tempi infiniti. I sistemi tentacolari sono difficili da sviluppare, implementare e mantenere. Le esigenze aziendali aumentano la complessità e i team IT sono in difficoltà con la gestione, la disponibilità e i costi.

Ansible è una tecnologia di automazione IT semplice e in grado di migliorare i processi, migrare le applicazioni per una migliore ottimizzazione e fornire un unico linguaggio per le pratiche DevOps in tutta l'organizzazione.

Heat per la cloud orchestration

Heat è il progetto principale del programma OpenStack Orchestration. Implementa un motore di orchestrazione per avviare più applicazioni di cloud composito basate su modelli sotto forma di file di testo che possono essere trattati come codice. Si sta sviluppando un Heat nativo, ma Heat si sforza anche di fornire compatibilità con il formato del modello AWS CloudFormation, in modo che molti modelli CloudFormation esistenti possano essere lanciati su OpenStack. Heat fornisce sia un'API ReST OpenStack nativa che un'API Query compatibile con CloudFormation.

 

Con l’automazione e l’orchestrazione del cloud puoi portare davvero tanti benefici alla tua impresa in termini di tempo e spesa. Scopri come ottenere un'infrastruttura cloud di prima classe, scaricando gratuitamente il nostro ebook:

New Call-to-action

Share this post

   

Commenti

Prova Red Cloud Gratis per 30 Giorni

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo blog

    

Post correlati