<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1267344923293614&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Red Blog

La guida avanzata al Big Data Management nell'Industria 4.0

Laura Pisano,

 

Progetto senza titolo-3

Con la quarta rivoluzione industriale è sempre più evidente il problema della gestione dei Big Data o Big Data Management, ovvero la gestione della grande quantità di informazioni necessarie a gestire le dinamiche produttive delle smart factory e assicurare il passaggio delle aziende all’Industria 4.0. Utilizzare sistemi di automazione intelligenti per far comunicare macchine e ecosistema produttivo è sicuramente un processo complesso, ma come puoi implementare con successo un sistema di Big Data Management in un’ottica di Industria 4.0? Vediamolo insieme in questa guida all’implementazione del Big Data Management nell’Industria 4.0.

 

Scopri i 5 passi da seguire per sviluppare un progetto di Industria 4.0


Grazie al Big Data Management, anche la tua azienda può trasformarsi oggi in una vera e propria smart factory e ottimizzare le dinamiche legate alla digitalizzazione, l’intelligenza artificiale, l’Internet of Things e il cloud computing migliorando non solo la gestione amministrativa, ma anche i flussi di lavoro.
Industria 4.0 e Big Data Management sono il prossimo passo nell’evoluzione della tecnologia industriale e manager, dirigenti e data scientist hanno a disposizione una quantità incredibile di informazioni in tempo reale da utilizzare per migliorare efficienza e produttività di ogni operazione in azienda.

Industria 4.0 e Big Data Management: l’evoluzione della tecnologia industriale

Grazie al Big Data Management, anche la tua azienda può trasformarsi oggi in una vera e propria smart factory e ottimizzare le dinamiche legate alla digitalizzazione, l’intelligenza artificiale, l’Internet of Things e il cloud computing migliorando sia la gestione amministrativa che il marketing o i flussi di lavoro.
Industria 4.0 e Big Data Management sono il prossimo passo nell’evoluzione della tecnologia industriale e manager, dirigenti e data scientist hanno a disposizione una quantità incredibile di informazioni in tempo reale da utilizzare per migliorare efficienza e produttività di ogni operazione in azienda.

I veri protagonisti della quarta rivoluzione industriale sono, infatti, robotica, cloud computing e Internet of Things (IoT), capaci anche di ridurre i costi di archiviazione e gestione dei dati in azienda e automatizzare i diversi processi operativi. Vediamo, quindi, le varie fasi per l’implementazione di una strategia di gestione dei Big Data nella tua azienda.

1. Utilizzare le giuste fonti nella raccolta dei dati

La prima cosa a cui devi pensare per applicare con successo un sistema di Big Data Management nella tua azienda è l’analisi delle fonti da utilizzare per la raccolta dei dati, necessarie a ottimizzare le interazioni tra macchinari, software e stakeholder interni ed esterni. 

Il flusso di informazioni generato dai device aziendali e dal reparto IT è immenso e ininterrotto e a questa mole di dati si aggiungono Internet, social media e piattaforme e-commerce. Non è tutto: oggi i dati arrivano in azienda anche da sensori, chatbot, vari sistemi di tracking e canali di customer care e queste fonti si evolvono costantemente, fornendo la base per analisi predittive che ottimizzano i processi aziendali.

Saper gestire, analizzare e capire quali sono le fonti di dati principali per la tua azienda è il primo passo da fare per un Big Data Management di successo.

2. Decifrare correttamente i dati per poterli utilizzare in azienda

Uno scambio di comunicazioni efficiente implica che gli interlocutori parlino lo stesso linguaggio e non saper decodificare e decifrare correttamente i Big Data in un contesto di Industria 4.0 significa rendere impossibile il dialogo tra macchinari diversi.

Immagina di dover gestire informazioni pari a diversi terabyte senza un sistema di Big Data Management integrato e trovandoti davanti formati diversi, non compatibili tra loro: il risultato sarebbe il caos totale, anche se hai a disposizione software ETL che identificano il formato del dato, lo estraggono, lo traducono e lo ridecodificano per trasferirlo ad altri device.

Molto spesso, poi, il dato è non strutturato e non si integra nel database aziendale, soprattutto se originato da messaggi email o comunicazioni del customer service e lavorare alla sua normalizzazione è essenziale per far parlare a tutto il tuo ecosistema produttivo lo stesso linguaggio.

3. Avvalersi di uno storage adeguato al Big Data Management nell’Industria 4.0

Ragionare in un’ottica di Industria 4.0 e Big Data Management significa prestare attenzione anche all’infrastruttura storage della tua azienda, realizzando un’architettura IT basata sulla flessibilità e portabilità dei dati aziendali.

Fino ad oggi, i dipartimenti IT si sono concentrati sull’archiviazione dei dati nel proprio Data Center, mentre nel nuovo contesto dell’Industria 4.0 questo approccio è assolutamente inefficace: il dato è necessario là dove viene generato, ovvero vicino al macchinario, al sensore o al dispositivo IoT dell’azienda. Solo successivamente le informazioni vengono trasferite al Data Center e all’infrastruttura centralizzata, se necessario, e modificare dagli applicativi centrali.

Per questo implementare il Big Data Management nella tua azienda significa scegliere uno storage che offra dinamicità, flessibilità e portabilità dei dati, magari proprio grazie all’utilizzo del cloud.

4. Unire insieme Big Data Management, Data Science e Data Intelligence

Non si può parlare di Big Data Management senza nominare gli Industrial Analytics, ovvero tecniche e strumenti tecnologici che supportano la tua azienda in ogni attività di Business Intelligence, Data Visualization, Simulazione e Data Analytics. Si tratta, in particolare, di tutti quei sistemi che devono far emergere l’informazione utile all’azienda e nascosta nel dato e si basano sull’accezione più classica del Big Data Management: elaborano i dati provenienti dai sistemi IoT della produzione e del supply chain connessi ai sistemi IT e OT.

Nell’Industria 4.0 ogni dato viene analizzato per migliorare la capacità produttiva, l’efficienza e la business continuity, permettendoti di individuare nuove opportunità di business, generate dalla fase di post-vendita o dalla realizzazione di nuovi prodotti o servizi.

Devi però sapere che i Big Data non sono statici né tantomeno prevedibili e quindi il sistema che usi per fare Big Data Management deve essere sufficientemente flessibile e dinamico da permettere alla tua azienda un uso in tempo reale dei dati, sia per le analisi interattive sia per alimentare i sistemi di AI, Machine Learning e Data Simulation. È questa la fase più avanzata ed efficacie della nuova Data Science.
Appare quindi evidente l’importanza dello storage anche nella Data Science, dato che le infrastrutture tradizionali rappresentano oggi un vero e proprio collo di bottiglia per sviluppare il business in un contesto di Industria 4.0. Un solido sistema storage è lo spazio in cui vivono i dati e la base della tua attività di Big Data Management e assicura velocità, prestazioni e sicurezza ideali per la tua azienda.

Industria 4.0 e Big Data Management: il cambiamento parte da te

Hai quindi compreso come solo l’implementazione del Big Data Management nell’Industria 4.0 è essenziale per ottimizzare l’organizzazione del lavoro, generare modelli previsionali avanzati, ottimizzare i processi di produzione e molto altro ancora.

L’unico modo a tua disposizione per sfruttare davvero tutte le opportunità che queste nuove tecnologie possono offrire alla tua azienda richiede però un approccio olistico al cambiamento, una leadership forte e la comprensione reale di come ogni dato influisca sui processi aziendali. Ancora oggi, molte aziende industriali si accontentano di strumenti perfettamente funzionanti, ma che non seguono l’innovazione portata dall’Industria 4.0: adottare nuove tecnologie e ottenere il successo significa, per prima cosa, cambiare mentalità.


Ottenere i benefici del Big Data Management implementato in modo perfetto nell'Industria 4.0 è però un cambiamento significativo, che deve essere fatto a piccoli passi ma di cui sempre più aziende apprezzano i vantaggi. Se vuoi scoprire come , scarica il nostro eBook  gratuito dedicato "5 passi per sviluppare un progetto di Industria 4.0", cliccando sul pulsante qui sotto!

New call-to-action

Share this post

  

Commenti

Prova Red Cloud Gratis per 30 Giorni

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo blog

  

Post correlati