<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1267344923293614&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Red Blog

Le interfacce conversazionali nell'Industria 4.0: intervista al CEO di Keethings

Daniele Cardesi,

Le interfacce conversazionali nellIndustria 4.0 intervista al CEO di Keethings

In un contesto come quello dell'Industria 4.0 l'innovazione la fa da padrona, non solo in tutto ciò che gravita attorno all'automazione industriale, ma anche negli aspetti più strettamente operativi. Keethings, azienda italiana con sedi a Latina e Cupertino (CA), ha sviluppato una piattaforma conversazionale che sfrutta la semplicità del messaging per semplificare il modo in cui le persone svolgono le proprie attività all’interno dello stabilimento: a tal proposito, abbiamo fatto qualche domanda al founder e CEO Raffaele Gargiulo.

 

Scopri i 5 passi da seguire per sviluppare un progetto di Industria 4.0!

 

Le innovazioni tecnologiche che stanno caratterizzando lo sviluppo del settore industriale hanno portato con se un aumento della complessità che, se non gestita al meglio, può comportare una perdita di efficienza. Da questa considerazione nasce l'idea che ha portato alla creazione di Keethings, che si pone l'obiettivo di semplificare le attività operative di un'industria moderna.

Anche in virtù di una comunanza di obiettivi da questo punto di vista, Keethings ed Extra Red hanno dato il via ad una collaborazione per il progetto di industria 4.0, Iotsnap. Ecco cosa ci ha raccontato Raffaele Gargiulo:

Quali sono le finalità del prodotto realizzato da Keethings?

Il nostro obiettivo è quello di migliorare l'efficienza e la produttività delle persone e dell'intera azienda riducendo gli errori ed i tempi di esecuzione delle attività, permettendo così di produrre di più, meglio e con costi inferiori.

Keethings permette di gestire i processi operativi attraverso un’interfaccia intuitiva in linguaggio naturale che consente di velocizzare la comunicazione e la collaborazione tra persone, macchine e sistemi software, cambiando di fatto il paradigma di interazione tra le persone e le tecnologie: non è più la persona che deve imparare ad usare le interfacce dei sistemi hardware e software ma sono questi ultimi che dialogano con gli utenti attraverso un’interazione in linguaggio naturale.

Keethings guida inoltre l’utente nello svolgimento del proprio lavoro, grazie a workflow personalizzati e informazioni contestuali che consentono di migliorare ulteriormente la produttività e di ridurre gli errori.
L’obiettivo di Keethings non è semplicemente quello di consentire un’interazione one-to-one con il singolo macchinario, ma permettere la gestione dell’intero processo da un'unica interfaccia.

Con Keethings, inoltre, il personale addetto alla produzione non ha bisogno di training specifici o di particolari skill per svolgere al meglio le proprie attività.

Qual è stato l’approccio tecnologico per raggiungere questi obiettivi?

Per realizzare ciò è stato necessario coniugare ed integrare diversi componenti, in particolare:

  • Il messaging, che fornisce un’interfaccia semplice e unificata per la gestione dei processi operativi di un’Industria 4.0.
  • Un workflow personalizzato che guida l’utente nello svolgimento delle proprie attività.
  • I Bots attraverso cui è possibile connettersi con i sistemi di stabilimento, hardware e software, per propagare le informazioni all’interno dell’organizzazione ed automatizzare le attività ripetitive.
  • La Knowledge Base, che consente di accedere a tutto il patrimonio informativo aziendale per avere informazioni contestuali che consentono di decidere meglio e più velocemente.

Cosa vi ha spinto ad unirvi con Extra Red nella realizzazione del progetto Iotsnap?

Sicuramente obiettivi e visioni comuni, che ci hanno permesso di creare le basi per una solida e proficua collaborazione. Extra Red, infatti, ha deciso di puntare fortemente sull’offering in ambito 4.0, mentre Keethings era ed è attivamente alla ricerca di partner con competenze verticali in grado di proporre soluzioni innovative e veicolare al meglio la nostra tecnologica.

In questo contesto Extra Red rappresenta per noi una scelta ottimale grazie alla notevole conoscenza del mercato in termini commerciali, tecnologici e funzionali.

Secondo lei, verso quali tecnologie si indirizzerà maggiormente l'Industria 4.0?

Predire esattamente da che parte si indirizzerà l’intero settore è sicuramente difficile. Si tratta di un settore che porterà molti benefici e che sta avendo ed avrà ampie possibilità di sviluppo. Indipendentemente dalle tecnologie utilizzate, credo comunque che le persone siano e rimangano l’elemento fondamentale ed è proprio questo il nostro obiettivo: mettere le persone al centro, ridisegnando la User Experience del personale operativo all’interno dello stabilimento e semplificando il modo in cui le persone interagiscono con macchine, sistemi software e processi.

Si investe molto in apparati e sistemi software ma spesso si dimentica che le persone sono e continuano ad essere fondamentali per garantire il massimo dell’efficienza e della produttività e che, come alcuni studi dimostrano, la maggior parte dei problemi e delle perdite quantitative e qualitative sono dovute ad errori umani.

Pensiamo alla Formula uno, modello di innovazione tecnologica, dove possiamo avere la migliore macchina ed anche il miglior pilota, ma basta un errore di un meccanico per condizionare in maniera decisiva il risultato finale così all'interno di uno stabilimento.

Se è vero che è importante puntare molto sullo sviluppo tecnologico in senso stretto, è anche vero che anche un’industria fortemente automatizzata ha bisogno di personale in grado di sfruttare appieno questo potenziale e, per far ciò, è necessario che disponga di strumenti adeguati.

L’errore umano è ineliminabile, ma si possono creare le condizioni affinché esso sia ridotto al minimo. Da qui l’importanza di creare strumenti che siano anche facili nell’uso operativo e, per rispondere alla domanda, ci auspichiamo che il futuro dell’industria 4.0 sia indirizzato in questo senso.

 

Sempre più aziende oggi si stanno muovendo verso le soluzioni 4.0 dell'Industria, ottenendo risultati considerevoli in termini di produttività e risparmio, obiettivo che aziende come Keethings ed Extra Red permettono di raggiungere. Per approfondire l'argomento, scarica il nostro eBook gratuito "5 passi per sviluppare un progetto di Industria 4.0"!

New call-to-action

Share this post

  

Commenti

Prova Red Cloud Gratis per 30 Giorni

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo blog

   

Post correlati