<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1214412942025937&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Red Blog

La quarta rivoluzione industriale spiegata in meno di 10 minuti

Samuele Di Cataldo,

Industria 4.0 - La quarta rivoluzione industriale spiegata in meno di 10 minuti

La quarta rivoluzione industriale identifica una nuova era in cui le industrie, spinte dalla necessità di competere in un mercato divenuto globale, trovano nell'innovazione tecnologica la risposta per rimanere efficienti, per migliorare organizzazione e qualità del lavoro, per ridurre i costi di produzione.

Nel manifesto dell'Industria 4.0 e dello Smart Manufacturing, seppur con sfumature differenti, tra il 2011 e il 2012, sono stati per la prima volta definiti i principi e alcune politiche di lungo termine per attuare la digitalizzazione del settore manifatturiero, coinvolgendo imprese, centri di ricerca e associazioni di settore.

 Scopri come prendere parte alla quarta rivoluzione industriale!

 

La storia dell'uomo è segnata da trasformazioni e progresso, eppure la velocità e gli effetti della rivoluzione digitale in atto si dimostrano essere unici e dirompenti come mai. La quarta rivoluzione industriale, sfruttando la possibilità di milioni di persone connesse da dispositivi fissi e mobili e promuovendo l'adozione di un insieme sempre più ampio di tecnologie innovative la cui velocità di sviluppo e divulgazione è sempre più in ascesa, sta cambiato i mercati e i modelli di produzione in tutto il mondo.

Quarta rivoluzione industriale: quando inizia e perché

Ripercorrendo l'evoluzione industriale, dalla prima rivoluzione registrata dall'adozione di macchine a vapore, passando per la seconda era industriale innescata dall'utilizzo dell'elettricità, fino alla terza rivoluzione industriale legata all'introduzione dell'elettronica e dell'informatica nelle linee di produzione, è facile individuare in ciascun momento storico un evento scatenante effetto trainante del cambiamento.

La quarta rivoluzione industriale è successiva all'avvento di internet e correlata all'intuizione che qualsiasi dispositivo associato a una sua identità e integrato a reti di sensori possa essere programmato per interagire o essere parte di sistemi anche complessi raggiungibili da remoto.

Nonostante ad oggi non sia possibile prevedere quali tecnologie avranno la meglio in termini di diffusione e consolidamento, esistono prove evidenti del fatto che la definizione di un piano di trasformazione digitale e una corretta implementazione dello stesso, indipendentemente dalle tecnologie utilizzate, sta avendo un forte impatto sulle imprese, fino a stravolgerne il proprio posizionamento strategico. Sia del punto di vista della produzione che da quello della distribuzione, l'efficienza delle attività vitali dell'azienda - e dunque la capacità di ritagliarsi fette di pubblico e mercato - dipende sempre più dall'adozione dalle giuste tecnologie.

I benefici dell’Industria 4.0 per le aziende

Le imprese industriali e manifatturiere oggi hanno la possibilità di incrementare la propria competitività ed efficienza tramite l'interconnessione di impianti e persone, sfruttando la cooperazione delle risorse interne ed esterne ed aggregando e analizzando anche grosse moli di dati. E queste possibilità vanno di giorno in giorno moltiplicandosi grazie ai continui investimenti in campi come Intelligenza Artificiale, Internet of Things, Big Data, Cloud Computing, Robotica Collaborativa, Realtà Aumentata e Virtuale, Stampa 3D, Veicoli Autonomi, Nanotecnologia e Biotecnologia.

Come le precedenti rivoluzioni, la quarta rivoluzione industriale dispone della linfa per alterare gli equilibri economici e di forza nazionali e mondiali, così come migliorare la qualità della vita delle popolazioni e dei lavoratori lungo il mondo. Prenotare un taxi, acquistare un biglietto aereo effettuando pagamenti online, cosi come accedere a contenuti attraverso applicazioni mobile o acquistare un prodotto su vetrine online, sono solo alcuni dei benefici di cui usufruiamo giornalmente. Allo stesso modo, l'innovazione tecnologica è in grado di condurre le aziende a un abbattimento dei costi di produzione, a una crescita dei guadagni e della produttività. I costi di trasporto e comunicazione diminuiscono, i reparti di logistica e le catene di produzione utilizzano canali di comunicazione condivisi, i reparti di ricerca, sviluppo, marketing hanno i mezzi per riporre la giuste attenzioni sul prodotto.

Le nuove tecnologie alla guida della quarta rivoluzione industriale

Oggi ogni prodotto fisico o servizio può essere dotato di capacità digitali in grado di incrementarne il valore. Ogni industria ha a disposizione tecnologie per innovare le proprie aree nevralgiche, con un raggio di influenza che può raggiungere, influenzare e potenziare ogni aspetto umano e meccanico dell'azienda. Le tecnologie relative agli ambiti Internet of Things e Big Data sono quelle più mature e le più adottate anche dalle aziende italiane, mentre il Cloud Manufacturing e l'Advanced Human Machine Interface si candidano per diventare le prossime tecnologie di riferimento per i prossimi anni. In crescita sono le applicazioni innovative che impattano i processi che interagiscono con il lavoro in fabbrica, come quelli relativamente allo sviluppo di un prodotto, dalla gestione dei fornitori fino alla definizione del ciclo di vita del prodotto stesso.

Dotando i macchinari di sensori in grado di raccogliere metriche e valori di performance, la conservazione, gestione ed elaborazione di tali dati diviene presto un tema caldo della quarta rivoluzione industriale. Soluzioni cloud sono sempre più utilizzate anche in Italia, per eseguire con approccio distribuito applicazioni e monitor, ma anche per salvare i dati associandoli a logiche di replica e retention. In questo contesto alcuni cloud italiani, tra cui Red Cloud, stanno prendendo la ribalta per la loro capacità di fornire le giuste soluzioni alle PMI che intraprendono il percorso di evoluzione digitale. Allo stesso modo, piattaforme in grado di trattare grandi moli di dati come l'ELK stack e TICK stack dotate di database time series come InfluxDB, si stanno diffondendo grazie anche alla loro elasticità di utilizzo.

In Italia il Piano Nazionale Industria 4.0, anche definito Impresa 4.0, è stato lanciato nel 2016 con lo scopo di incentivare lo sviluppo dell'Industria 4.0. Il piano, rivolto alle piccole e medie imprese, punta a incrementare gli investimenti innovativi e a favorire lo sviluppo di competenze, tramite incentivi e puntuali direttrici. Un'occasione su cui investigare e definitivamente da non perdere.

Per sapere come avviare la propria attività nel percorso di digitalizzazione industriale, è possibile scaricare l’eBook gratuito con i 5 passi per sviluppare un progetto di Industria 4.0. Prendi parte anche tu alla quarta rivoluzione industriale!

New call-to-action

Share this post

  

Commenti

Prova Red Cloud Gratis per 30 Giorni

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo blog

  

Post correlati