<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1267344923293614&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Red Blog

Perché Red Hat ha integrato OpenStack e Linux?

Laura Pisano,

Perché Red Hat ha integrato OpenStack e Linux

Molti esperti di settore pensano che Openstack sarà il nuovo Linux. Secondo una corrente di pensiero sempre più diffusa all'interno delle community open source, il progetto di Rackspace Cloud e NASA presenta effettivamente molte analogie con il sistema sviluppato inizialmente da Linus Torvalds. Ci sono tuttavia alcune differenze fondamentali fra Openstack e Linux.

Il primo è sostanzialmente una piattaforma software che opera a livello dell'infrastruttura cloud fornendo una combinazione di risorse open source, mentre il sistema operativo del pinguino può essere installato su personal computer e quindi condiviso da un maggior numero di utenti privati. Openstack, d'altra parte, è considerato uno dei progetti della NASA più innovativi in ambito cloud ed è distribuito da colossi del mondo IT come IBM, Oracle, HP, VMware e ovviamente Red Hat, che ha deciso di integrare i due pacchetti e basare la piattaforma Iaas proprio su sistemi operativi Linux.

 

Scopri il successo delle aziende che si affidano a Red Hat!

 

Secondo alcuni sondaggi condotti fra gli utenti dalla OpenStack Foundation, il 95% degli ambienti Openstack dedicati alla produzione utilizza Linux come sistema operativo di base attorno al quale organizzare tutta l'architettura di risorse di calcolo, storage e networking. Processi di co-engineering di questo tipo portano alla creazione di piattaforme di servizi e tecnologie cloud più stabili, sicure e in grado di assicurare prestazioni di alto livello. In questo senso, se vogliamo costruire un sistema cloud per la nostra azienda è bene tener conto della profonda integrazione fra Openstack e Linux.

OpenStack è basato su sistemi operativi Linux

OpenStack è basato su sistemi operativi Linux

Sono moltissimi i servizi e le funzionalità per le quali Openstack si appoggia a Linux. Sicurezza, elaborazione, networking e storage dipendono ad esempio dal sistema operativo open source per le funzioni chiave e la compatibilità con l'ambiente Openstack. Allo stesso modo la maggior parte delle feature più complesse gestite dalla piattaforma sono fornite da Linux, che offre inoltre a tutta l'infrastruttura gli elementi di certificazione e supporto necessari per implementare componenti hardware e software di proprietà di terze parti.

  • Sicurezza: tecnologie per la sicurezza e la gestione dei dati sensibili come ad esempio SELinux (Security-Enhanced Linux) e sVirt sono fornite dal sistema operativo di Linux, sul quale si basano una moltitudine di componenti interconnesse all'interno di un ambiente Openstack; per estensione, la sicurezza dell'intera piattaforma cloud dipende dall'affidabilità delle fondamenta, ovvero dell'infrastruttura software Linux.
  • Elaborazione: i workload processati da Openstack sfruttano le capacità di calcolo dell'hypervisor KVM, la virtual machine basata sul Kernel di Linux, ovvero il nucleo del sistema operativo.
  • Networking: per abilitare la comunicazione fra le diverse risorse virtuali di Openstack, i plugin di networking della piattaforma utilizzano Open vSwitch (OVS), le cui funzionalità e supporto di rete sono fornite dai sistemi Linux.
  • Storage: i sistemi di memoria e archiviazione di un cloud Openstack devono essere compatibili con Linux per assicurare i livelli di performance e l'affidabilità tecnica della piattaforma; ad esempio, si appoggiano al sistema operativo anche i moduli di storage The Cinder, Glance, e Swift per i processi di connessione agli spazi fisici di storage.

OpenStack per le aziende: con Red Hat ecco la versione Enterprise

Red Hat OpenStack Enterprise

Più del 90% delle aziende incluse nella lista di Fortune 500 utilizza prodotti e soluzioni Red Hat®, a testimonianza del fatto che la società americana è un leader riconosciuto nell'offerta di servizi open source e tecnologie dedicate alle aziende. I processi di co-engineering consentono a Red Hat di ottimizzare le connessioni su più livelli fra Openstack e Linux, realizzando una piattaforma software di strumenti open source che rappresenta la sintesi di 13 anni di esperienza nell'ambito dei datacenter e delle infrastrutture cloud.

Red Hat OpenStack Platform somma in un unico progetto software l'innovazione marchio di fabbrica della community OpenStack e la sicurezza e affidabilità offerte dalla versione enterprise di Linux. Prestazioni altamente competitive, stabilità di sistema e scalabilità sono altri vantaggi chiave di una piattaforma cloud IaaS (Infrastructure-as-a-Service) messa a punto grazie a un'intensa attività di testing e alle indicazioni tratte dall'ambito commerciale. Inoltre, il supporto in fase di produzione e le partnership di Red Hat con altri leader del settore IT costituiscono una garanzia per la disponibilità di aggiornamenti e per individuare in rapidità e sicurezza le soluzioni ad ogni eventuale problema.

Andiamo dunque a scoprire le altre peculiarità dell'integrazione fra Openstack e Linux.

Cicli di vita e stabilità

Le aziende hanno bisogno di cicli di vita più lunghi per le loro infrastrutture cloud, principalmente per evitare di dover ricorrere a continue e costose modifiche della piattaforma. Rispetto alla frequenza delle nuove release della community OpenStack, Red Hat prevede un ciclo di vita della fase di produzione di tre anni, con supporto per le operazioni di manutenzione e aggiornamenti per le nuove funzioni. Un singolo fornitore in grado di implementare in modo coordinato le release di OpenStack e Linux assicura una maggior stabilità del sistema e un maggior ritorno ai tuoi investimenti in cloud.

Performance superiori

Grazie ai processi di co-engineering che integrano i pacchetti software di OpenStack e Linux, la piattaforma Red Hat è in grado di combinare e ottimizzare le funzionalità di entrambi i sistemi per ottenere il massimo ritorno. Le prestazioni di alto livello sono garantite anche dall'utilizzo dell'hypervisor KVM, un vero e proprio benchmark per il settore.

Maggior sicurezza

OpenStack Linux | Maggior sicurezza

I prodotti Red Hat sono certificati secondo rigorosi standard di sicurezza. Con la piattaforma OpenStack le tecnologie di sicurezza di livello militare implementate nella versione enterprise di Linux vengono estese all'intero ecosistema cloud, prevenendo le intrusioni e proteggendo tutta l'infrastruttura.

Un ecosistema di partner certificati

Poter utilizzare tecnologie di terze parti per personalizzare le funzionalità del tuo cloud è fondamentale per risolvere le esigenze di business e gestire al meglio tutta l'infrastruttura. Con la piattaforma Red Hat OpenStack puoi scegliere fra più di 900 partner tecnologici con la disponibilità di un ampio ventaglio di servizi certificati da terze parti.

Hypervisor e certificazioni

L'hypervisor è il nucleo del sistema di gestione delle macchine virtuali ed è quindi importante che sia certificato per offrire un supporto di livello, come nel caso di KVM per gli ambienti OpenStack. Red Hat ti dà flessibilità e rapidità nella risoluzione dei problemi, supportando Linux su qualsiasi distribuzione OpenStack con hypervisor certificato.

Assistenza e formazione

Avere un partner tecnologico affidabile e di lungo periodo significa disporre di un supporto completo per quanto riguarda i servizi di assistenza e formazione. L'integrazione fra OpenStack e Linux consente di tenere in-house tutte le risorse dedicate alla valutazione dell'infrastruttura, all'organizzazione del cloud e alle operazioni di testing, installazione e mentoring.

Un'infrastruttura integrata ed estendibile

Red Hat OpenStack e Linux | Un'infrastruttura estendibile

Un cloud costruito su piattaforma Red Hat OpenStack ti permette facilmente di integrare l'infrastruttura con ulteriori prodotti utili a ottimizzare l'ecosistema ed estendere le sue funzioni. Le possibilità vanno dai servizi di storage e di rete alla gestione coordinata delle operazioni, e includono le soluzioni tecnologiche di altri fornitori.

Vuoi vedere i casi di successo delle aziende che hanno scelto Red Hat? Scarica l'eBook gratuito dei casi di successo con Red Hat e inizia a sfruttare i vantaggi dell'integrazione di OpenStack e Linux in un'unica piattaforma di strumenti software open source per il cloud!

New Call-to-action

Condividi l'articolo!

  

Commenti

Prova Red Cloud Gratis per 30 Giorni

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo blog

  

Post correlati