<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1267344923293614&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Red Blog

Quanto è importante disporre di un sistema di Backup in Cloud?

Samuele Di Cataldo,

access-adult-commerce-1181317

Dati e Backup, anche se non letteralmente, concettualmente sono da considerarsi parole sinonime. In molti casi, e per molte tipologie di dati, gestirne una sola copia equivale pericolosamente a non disporne alcuna in caso di necessità, di Disaster Recovery o di corruzione dei dati. Al contrario munirsi di almeno una copia aggiornata dei dati e di un sistema di backup efficiente, non solo elimina ansie inutili, ma soprattutto garantisce la continuità di business, anche nei peggiori scenari.

 

Configura subito e gratuitamente il tuo spazio su Red Cloud!

 

Indipendentemente che il backup sia fatto dei file, archivi, porzioni di sistema operativo o dati applicativi, essendo per sua natura schedulabile e configurabile il backup costituisce uno dei primi accorgimenti in grado di garantire la Data Protection. D'altronde la più elementare protezione applicabile sui dati non può che essere quella relativa a garantirne l'esistenza e l'accessibilità in ogni momento, in relazione alle policy e termini di utilizzo del dato stesso. Vediamo di capire insieme l'importanza del sistema di Backup e i cambiamenti avvenuti nell'era 4.0!

In cosa consiste una sistema di backup e com'è cambiato nell'era 4.0

Un sistema di backup è un processo atto a recuperare da un sistema operativo generalmente remoto, posto su server aziendali o sul Cloud, file e dati propri del sistema o ricollegabili agli applicativi configurati ed in esecuzione in esso. Tramite il processo di backup i dati sono duplicati e replicati su dischi persistenti per essere utilizzati quando necessario in sostituzione alle copie originali principali se queste vengono corrotte, eliminate o perse. Un processo di backup efficiente è generalmente ripetuto con una frequenza fissa, oraria, giornaliera, settimanale in relazione alla sensibilità dei dati, al quale si associano backup più a lungo termine.

La pratica dei backup è una delle più vecchie della storia informatica e tutte le medie e grandi aziende dispongono dei propri sistemi di backup, così come tutti i server cloud sono configurati per essere raggiunti da servizi in cloud atti a garantire backup efficienti. Ma poiché siamo nell'era dei Big Data, in cui la quantità dei dati da gestire è salita esponenzialmente, grazie alla iper-connettività tra uomini e macchina, il tema dei backup dei dati ha ripreso quota. Le criticità legate al salvataggio dei dati da un server in LAN, accessibile da limitati dispositivi e utenti sono definitivamente diverse da quelle relative alla gestione di dati, applicativi, configurazioni e logs di una Smart Factory o di una rete con server multipli multi-region sul cloud.

Anche se il concetto di backup è rimasto invariato nel tempo, sono cambiati i sistemi utilizzati, la mole di dati, le tipologie e il valore, e infine le caratteristiche dei dischi finali sul quale i backup sono salvati. Stare al passo con i tempi, con le evoluzioni incalzanti del mondo IT, si sta rivelando fondamentale per rimanere competitivi a tutti i livelli del tessuto economico, backup incluso.

Red Backup, il sistema di backup di Red Cloud

Sebbene sia possibile implementare soluzioni custom di backup proprietarie, questa pratica viene sempre più abbandonata a scapito di sistemi di backup più strutturati. Le cause sono principalmente legate alle molteplici attenzioni e step che un processo di backup/recovery deve espletare per essere efficiente. Non tutti i dati dovrebbero inoltre essere trattati con lo stesso approccio, e ciò porta a un moltiplicarsi di setting e label da applicare a un dato e non ad altri.

Per entrare nel merito di ciò che un sistema di backup dovrebbe fornire agli utenti che ne fanno utilizzo, abbiamo condotto un'analisi sulle principali caratteristiche di Red Backup, il servizio di backup implementato da Red Cloud, il cloud Italiano per le piccole e medie imprese.

  • Permette di stabilire la frequenze con cui il backup dei dati viene effettuato
  • Permette di accedere e far convivere diverse tipologie di backup, come ad esempio quella Full, Incrementale e Differenziale, in uno stesso backup job
  • Ammette la definizione di stadi intermedi che precedono e seguono, le operazioni di creazione e recupero dei dati replicati
  • Fornisce meccanismi di compressione e crittografia dei dati salvati
  • Implementa policy di retention dei dati di backup, tramite le quali è possibile stabilire il tempo di vita dei dati, prima che questi vengano eliminati
  • Dispone di robusti meccanismi di data recovery, per un veloce ed efficente restore dei dati di backup
  • Salva metadati circa le operazioni di backup effettuate, accessibili dagli admin per manutenzione o controllo aggiuntivi sullo stato dell'arte
  • Generare logs standardizzati relativa all'esecuzione di tutti i suoi jobs, relativamente a tutti i dati backupati
  • È in grado di definire degli Event Handler, tramite cui gestire situazioni critiche relativamente alle fasi precedenti e successive alla creazione del backup, che possono causare il fallimento del processo di replica dei dati
  • Supporta configurazioni multiple applicabili a diverse tipologie di file

 

Red Cloud rappresenta un'opportunità in più per le piccole e medie aziende italiane decise a migrare e beneficiare dei servizi in cloud, non solo perché offre un servizio efficiente, ma anche per il suo costo accessibile: sfrutta il nostro Configuratore per scoprire la soluzione più adatta alle tue esigenze!
Red Cloud | Configuratore

Share this post

  

Commenti

Prova Red Cloud Gratis per 30 Giorni

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo blog

   

Post correlati