<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1267344923293614&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Red Blog

Red Hat OpenStack vs Microsoft Azure Stack: quale è meglio per il Cloud Privato?

Laura Pisano,

Red Hat OpenStack vs Microsoft Azure Stack: quale è meglio per il Cloud Privato?

Il cloud privato è un tipo di cloud computing che offre vantaggi simili al cloud pubblico, come scalabilità e self-service, ma tramite il ricorso a un'architettura proprietaria. A differenza dei cloud pubblici, che forniscono servizi a più organizzazioni, un cloud privato è dedicato alle esigenze e agli obiettivi specifici di una singola organizzazione.

Ma quali sono le IaaS ideali a cui affidarsi nella migrazione verso un Cloud Privato? In questo articolo cercherò di mettere a confronto due tra i leader del settore, Red Hat OpenStack vs Microsoft Azure Stack.

Sei pronto? Andiamo!

Parla con un esperto di Cloud Computing! 

 

Il ricorso alla tecnologia cloud è aumentato considerevolmente negli ultimi anni, a indicare come le aziende stiano comprendendo le potenzialità e i vantaggi di avere un'infrastruttura cloud. E se il passaggio verso questa tecnologia si sta realizzando in un sempre maggior numero di imprese, è altrettanto vero che la quota di mercato dedicata al cloud privato è quella che sta mostrando tassi di crescita maggiori degli altri.

Gartner | La quota del cloud privato sta mostrando tassi di crescita maggiori

Viene fatto uso dei cloud privati solitamente quando quelli pubblici risultano inappropriati o inadeguati per le specifiche esigenze dell'azienda. Ad esempio, un cloud pubblico potrebbe non fornire il livello di disponibilità del servizio o l'uptime di cui un'organizzazione ha bisogno. In altri casi, il rischio di ospitare un carico di lavoro critico nel cloud pubblico potrebbe non andare tanto a genio a un'organizzazione, oppure potrebbero presentarsi problemi normativi o di sicurezza inerenti all'uso di un ambiente multi-tenant. In questi casi, un'impresa potrebbe preferire di investire in un cloud privato e beneficiare così di tutti i vantaggi del cloud computing mantenendo al contempo la proprietà e il totale controllo dell'ambiente.

Microsoft Azure Stack

Attualmente disponibile come anteprima tecnica, Azure Stack è essenzialmente una piattaforma per l'esecuzione del popolare cloud di Azure all'interno dei data center. L'hypervisor Hyper-V, il sistema operativo Windows e i componenti di rete / storage di Microsoft comprendono i meccanismi interni della piattaforma, con vari PaaS e offerte di applicazioni distribuibili su questa base.

Red Hat OpenStack

OpenStack è una piattaforma software Open Source, rilasciata sotto licenza Apache, per la gestione di data center destinati al cloud computing.

Tra i suoi Platinum Partner rientra Red Hat, che ha reso disponibile sul mercato una versione Enterprise della piattaforma OpenStack. Il colosso americano mette a disposizione tutta una serie complementare di prodotti che rendono l'OpenStack di Red Hat superiore rispetto alla versione community o ad altre distribuzioni.

Red Hat OpenStack vs Microsoft Azure Stack

Red Hat OpenStack vs Microsoft Azure Stack

Funzionalità

Entrambe le piattaforme sono dotate di strumenti e servizi utili a supporto della gestione del cloud privato / ibrido. Si potrebbe pensare che Azure Stack abbia dalla sua la maturità che ha l'Azure di Microsoft per il cloud pubblico, ma in realtà nel cloud privato è più giovane di mezzo decennio e alcune funzionalità sono ancora in fase di test. OpenStack, d'altra parte, è una piattaforma software cloud matura, molto testata nel corso degli anni, altamente performante e immediatamente accessibile.

Vincitore: Red Hat Openstack

Usabilità

La semplicità di utilizzo è un elemento naturale per Microsoft, considerato che lavora nel mondo dei software e della GUI (Graphical User Interface: interfaccia grafica utente) da molto più tempo rispetto alla concorrenza. Nonostante la versione enterprise (Red Hat) di OpenStack sia molto più user friendly rispetto a quella community, non è paragonabile ai livelli proposti da Microsoft.

Vincitore: Microsoft Azure Stack 

Il Cloud ti libera dalle pesantezze operative!

Tempi di rilascio

La durata del ciclo di sviluppo e rilascio di OpenStack è in media 6 mesi, con una cronologia completa (inclusi i rilasci indipendenti) disponibile sul web. Azure Stack è ancora relativamente giovane e non ha ancora una cronologia dei rilasci, fatta eccezione per le versioni di anteprima tecnica.

Vincitore: Red Hat Openstack

Prezzo

A prima vista potrebbe sembrare che OpenStack offra una soluzione più economica di Azure Stack. In realtà potrebbe non essere una buona valutazione nel lungo periodo. A meno che tu non faccia affidamento su un gruppo (esterno o interno) di esperti di soluzioni open source che abbiano familiarità con le componenti di OpenStack. Ad ogni modo, entrambe le soluzioni necessitano di un investimento significativo.

Vincitore: difficile da stabilire

Famiglia di prodotti complementari

Sia Microsoft che Red Hat dispongono di un ampio portafoglio di prodotti in grado di coprire tante e varie diverse esigenze infrastrutturali. Microsoft può infatti fare affidamento su prodotti complementari di Azure Stack, quali il database Azure Cosmos o la piattaforma analitica Azure Databricks; Red Hat offre una suite completa al cui interno possiamo trovare, ad esempio, il sistema operativo Red Hat Enterprise Linux o la piattaforma di gestione dei container, Red Hat OpenShift.

Vincitore: difficile da stabilire 

Red Hat Cloud Suite

L'importanza di OpenShift e la Partnership Microsoft-Red Hat

Alla qualità di OpenShift si è interessata molto anche Microsoft, che è arrivata a stabilire una partnership per avere la piattaforma a disposizione anche dei server Windows. Questa mossa porterò OpenShift ad essere la prima piattaforma per container basata su Kubernetes a supportare sia i container Linux che quelli Windows.

Vincitore: difficile stabilire chi beneficerà maggiormente dalla partnership, ma considerato che è stata Microsoft ad avvicinarsi ad OpenShift, potrebbe essere plausibile attribuire la vittoria a Red Hat.

In conclusione

Insomma, quale dei due prodotti è migliore per la distribuzione del cloud privato? La risposta, come in per tante altre domande che riguardano l'IT molto da vicino, è "dipende". Se infatti stai cercando un'offerta rigorosamente controllata e gestita con profondi legami con l'ecosistema Microsoft, la scelta è piuttosto semplice: Microsoft Azure Stack. Se preferisci invece una soluzione più dinamica e personalizzabile, e sei disposto a impegnarti, allora OpenStack potrebbe risultarti più attraente.

  • Per prima cosa, devi decidere se desideri una soluzione completa, in-the-box o da costruire per conto tuo.
  • Se sei già inserito nel mondo Microsoft, Azure ti fornisce un'estensione perfetta.
  • Se già utilizzi Linux per il tuo data center, potrebbe essere una buona idea ricorrere a OpenStack.

Se vuoi un aiuto per valutare quale piattaforma di Cloud Computing faccia al caso tuo, puoi richiedere a Extra Red una consulenza gratuita e senza impegno. Parla con un esperto!

Extra Red | Parla con un esperto

Share this post

  

Commenti

Prova Red Cloud Gratis per 30 Giorni

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo blog

   

Post correlati