<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1214412942025937&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Red Blog

Red Hat promosso a pieni voti dal Vendor Rating 2018 di Gartner

Stefano Marfella,
Red Hat promosso a pieni voti dal Vendor Rating 2018 di Gartner

Rating positivi e valutazioni di prestigio sono una componente essenziale per certificare la qualità e l'affidabilità di un prodotto o servizio.

Secondo i dati ufficiali del Vendor Rating 2018 di Gartner, una delle maggiori società internazionali di ricerca e analisi per le tecnologie dell'informazione, Red Hat ha ricevuto per la quarta volta consecutiva la complessiva valutazione di "Positive". Una bella soddisfazione per il leader mondiale nell'offerta di soluzioni open source, visto che il rating di Gartner prevede in tutto 5 livelli di valutazione (weak – caution – variable – positive – strong).


Scopri subito i casi di successo con Red Hat!

 

Red Hat ha conseguito lo status di fornitore strategico di software multiprodotto grazie all'ampia diffusione della sua offerta ad un numero crescente di aziende clienti. Il suo modello software open source (OSS) copre ormai quasi tutti i livelli dei sistemi IT aziendali un tempo esclusivamente proprietari: elaborazione, storage, automazione, cloud, middleware e molto altro. Nel corso del 2017, Red Hat ha consolidato il suo posizionamento di mercato per quanto riguarda Linux, i prodotti middleware, la gestione del cloud e l'operation management, proponendosi contemporaneamente come punto di riferimento per categorie di mercato emergenti come i container, il cloud computing ibrido e la data center automation.

I dettagli della valutazione

La forza di Red Hat | I dettagli della valutazione

Il rating complessivo "Positive" è dunque un punteggio composto da singole valutazioni comprese in un range di eccellenza, visto che i risultati vanno da "Strong" a "Variable".

Prodotti e servizi

Il rating "Positive" assegnato a Red Hat si basa sull'ampia differenziazione dell'offerta di prodotto e sull'ottima performance di ogni prodotto sul mercato di riferimento. L'azienda è sempre più stimata in quanto fornitore di prodotti software e servizi correlati che si estendono a diversi livelli degli investimenti in data center. Una crescita che va ben oltre il successo iniziale legato a Linux e ai servizi open source e che dimostra la bontà del marketing e delle strategie di prodotto messe in campo da Red Hat. Fra gli ambiti di expertise ci sono sicuramente l'automation, il cloud management, i container e l'integration portfolio. In seconda battuta, i prodotti di virtualizzazione, di storage e data management vedono in crescita la società americana che si posiziona così come innovatrice di settore, oltre a generare diverse opportunità di partnership. In aggiunta agli investimenti di prodotto, Red Hat sta puntando sulle attività di formazione, certificazione e consulenza per rispondere a tutte le esigenze dei clienti, dagli aspetti tradizionali a quelli più innovativi. Senza dimenticare il costante impegno dedicato ai suoi Open Innovation Labs.

Assistenza e supporto

Red Hat è generalmente stimato dalla sua base fidelizzata di utenti, che valuta positivamente la gestione messa in atto coi clienti, la qualità e la costanza dell'assistenza offerta. L'azienda è particolarmente ben posizionata rispetto ad altri fornitori OSS, spesso in difficoltà nel garantire la stessa ampiezza e profondità per quanto riguarda i servizi di supporto.

Quest'attitudine è molto utile soprattutto in relazione agli ultimi trend di settore e alle questioni più innovative legate ad esempio alla migrazione Unix, alla modernizzazione delle applicazioni con le tecnologie container e alle opportunità di new business date dall'adozione di sistemi come SAP HANA.

La struttura dell'offerta

La strategia di prezzo per gli abbonamenti open source di Red Hat comprende un ampio spettro di prodotti SKU (Stock Keeping Unit, i codici identificativi degli articoli gestiti a magazzino) e di tecniche per la determinazione ottimale dell'offerta. Un range così ampio permette all'azienda di sfruttare la sua influenza e il posizionamento open-source per generare opportunità per nuove entrate.

Il valore del contratto di abbonamento a Red Hat è costantemente in crescita (attualmente intorno all'85% del fatturato) grazie anche ai numerosi accordi milionari che la società continua a siglare con multinazionali e organizzazioni globali. Generalmente, accordi di questo tipo riguardano le infrastrutture on-premise e i data center tradizionali per gli aspetti di sicurezza, conformità normativa, i controlli della gestione IT e le esigenze di affidabilità legate agli obiettivi più critici.

Metodo e tecnologia

Il successo di Red Hat deriva da 25 anni di esperienza - e leadership - con Linux e continua a rinnovarsi oggi nella veste di fornitore OSS. La dedizione della società ai principi open source si riflette sui vantaggi che queste tecnologie offrono in quanto metodologia ottimale per la produzione di software e la loro distribuzione verticale alle aziende di settore a tutte le latitudini.

Strategia e prospettive

Red Hat | Strategie e prospettive

La strategia di Red Hat promuove l'utilizzo dei prodotti OSS nel mondo dell'impresa e consolida il posizionamento dell'azienda nella community open source. Per abilitare le imprese all'adozione di prodotti OSS Red Hat ha implementato speciali feature aziendali e curato gli aspetti di scalabilità e affidabilità, garantendo un'assistenza dedicata e offrendo soluzioni di indennizzo come ad esempio la patent promise. La società di Raleigh monetizza la sua offerta attraverso i modelli di abbonamento ed espande il giro di affari grazie al cross-selling dei prodotti.

Lo sviluppo di nuove tecnologie avviene in parte in-house (come nel caso dei miglioramenti al software di storage Ceph) e in parte attraverso acquisizioni strategiche come quelle di Ansible nel 2015 o Codenvy e Permabit nel 2017. A fine gennaio, Red Hat ha inoltre chiuso l'accordo per l'acquisizione di CoreOS: un'operazione che permetterà di acquisire un'expertise di alto livello e tecnologie container di ultima generazione, come ad esempio Quay di CoreOS, un registro container progettato per le imprese. Nell'immediato futuro, i programmi di consulenza, formazione e gli innovation labs sono le componenti su cui Red Hat sta puntando per completare la sua offerta.

In qualità di fornitore leader per le infrastrutture locali on-premise e per quelle in hosting, la crescita aziendale di Red Hat sembra dunque la prospettiva più probabile anche negli anni a venire. La quota dominante sul mercato Linux produce infatti un modello di abbonamento efficiente e in grado di generare un flusso in entrata utile a finanziare gli investimenti più innovativi.

L'eccellente rating di Gartner conferma il posizionamento di Red Hat come leader mondiale nelle soluzioni software open source. Scarica gratuitamente l'ebook con i migliori casi di successo di Red Hat e scopri tutti i vantaggi che può offrire al tuo sviluppo aziendale!

New Call-to-action

Share this post

   

Commenti

Prova Red Cloud Gratis per 30 Giorni

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo blog

    

Post correlati