<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1267344923293614&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Smart Blog

4 vantaggi della Open Source Business Intelligence per far risparmiare i retailer

Gianluca Parlangeli,

Quali sono le sfide tecnologiche che oggi il settore retail deve affrontare per aumentare le vendite e restare competitivo sul mercato? E come vincerle sfruttando i vantaggi dei sistemi Open Source Business Intelligence a supporto di nuove strategie aziendali più convenienti e fruttuose? Qual è l’obiettivo primario di ogni retailer se non quello di aumentare le vendite, mantenersi competitivo nella propria nicchia di mercato e abbattere i costi di gestione?

Domande retoriche certo, ma domande che spesso non trovano risposte altrettanto scontate. Perché oggi sono ancora molti i retailer che fanno ancora un’enorme fatica a tenere il passo con le sfide del settore, quelle della “nuova economia” che è sempre più digitale. Fatica a far quadrare i bilanci, a capire quali sono le tendenze di mercato da sfruttare per cogliere nuove opportunità di vendita, intercettare nuovi clienti e convertire i consumatori occasionali in clienti abituali.

Leggi di più...

Business Intelligence e Supply Chain: come evitare le rotture di stock

Davide Avella,

L'organizzazione non può lasciare il minimo spazio all'improvvisazione. Specialmente quando parliamo di gestione delle scorte di magazzino. In un processo produttivo e logistico servirebbero ben più di due occhi per tenere sotto controllo tutte le componenti della supply chain. E forse non basterebbero neppure quelli!

D'altronde il contesto in cui i gestori del retail si trovano a lavorare è profondamente cambiato nel giro di pochi anni. Il mercato è bombardato da dati e informazioni che arrivano da fonti molto diverse tra loro, e la globalizzazione ha reso molto più complesso il sistema delle forniture che ora coinvolge soggetti operanti in tutto il mondo, spesso in rapporti di interdipendenza difficili da decodificare.

 

Leggi di più...

5 colossi del business che si sono evoluti grazie ai Big Data

Davide Avella,

 

Il problema non è trovarli, perché in realtà ne siamo letteralmente sommersi. Il problema, semmai, è imparare a capirli. I dati sono ovunque e non è più un mistero  che sono diventate potenze mondiali sono quelle che sono riuscite a utilizzarli a proprio vantaggio. I nomi di Google, Amazon, Apple e Facebook, per citare soltanto i più noti, dovrebbero dirti qualcosa...  Ma la consapevolezza si sta diffondendo anche tra chi non è un colosso: già tre anni fa, uno studio di Accenture evidenziava come le imprese con progetti sui Big Data in corso fossero soddisfatte dei risultati nel 92% dei casi, e come l'89% dei dirigenti considerasse i dati “molto importanti” o “estremamente importanti” per la propria azienda. In Italia, secondo l'Osservatorio Big Data Analytics & Business Intelligence del Politecnico di Milano, lo scorso anno sono stati investiti 1,1 miliardi di euro per acquistare soluzioni di analytics dei big data, tra software, servizi e infrastrutture abilitanti (capacità di calcolo, server e storage), con un incremento del 22% rispetto al 2016.

Leggi di più...

Sei stato buono? La Business Intelligence aiuta Babbo Natale a capirlo

Francesco Pini,
Leggi di più...

Pentaho Data Visualization: 8 modi per rappresentare al meglio i dati

Giuseppe Costa,

In un sistema di Business Intelligence rivolto principalmente a manager che hanno bisogno di un quadro generale comprensibile “a colpo d’occhio” la rappresentazione dei dati svolge un ruolo fondamentale nel determinare il successo e l’efficacia della soluzione implementata. In particolare, è importante scegliere il giusto tipo di formalismo grafico per ciascuna informazione fornita.

Leggi di più...

Aggregare dati provenienti da fonti diverse? Con Pentaho è facile!

Giuseppe Costa,

Ogni giorno vengono prodotte quantità enormi di dati, provenienti da sorgenti molto diverse tra loro: database, social media, sensori, smartphone e molto altro.

Nell'ottica dell'IoT (Internet of Things), qualunque sistema o dispositivo è in grado di produrre informazioni e dati. Questi possono essere utilizzati per fornire servizi, effettuare analisi o semplicemente per organizzare un archivio storico, tramite strumenti, come Pentaho, in grado di leggere i dati, interpretarli, trasformarli e renderli fruibili a vario titolo.

Vediamo l'intero procedimento.

Leggi di più...

Come scegliere il proprio fornitore di soluzioni Business Intelligence

Giuseppe Costa,

Ormai la Business Intelligence (BI) deve essere considerata una componente fondamentale dell’infrastruttura IT di tutte le aziende, dalle grandi multinazionali alle piccole imprese. Poter analizzare i dati economici e produttivi della propria azienda è fondamentale per individuare eventuali criticità, migliorare le performance e pianificare investimenti per cogliere future opportunità.

Un progetto di BI richiede competenze molto articolate, che non sempre le aziende hanno a disposizione al loro interno. Diventa in questo caso fondamentale affidarsi al giusto fornitore di soluzioni software di Business Intelligence.

Leggi di più...

Pentaho Business Analytics: scalabilità ideale per aziende in crescita

Giuseppe Costa,

Ti è mai capitato da piccolo di ricevere in regalo degli abiti un po' troppo grandi per le tue misure? "Non importa, ci crescerai dentro" dicevano. Anche le aziende in crescita devono affrontare il problema dell’evoluzione delle loro infrastrutture e di conseguenza delle procedure e dei sistemi aziendali. E a questo non fa eccezione il sistema di Business Intelligence, che deve adattarsi alle novità e deve essere sviluppato in maniera da poter essere modellato su una base in continuo mutamento: nuove fonti dati, modifiche delle esistenti, aumento della mole di dati da elaborare e così via.

La suite Pentaho per la Business Analytics ben si adatta alle realtà emergenti, in crescita o in evoluzione, in virtù delle sue caratteristiche di scalabilità. Un po' come avere un abito che cresce magicamente con chi lo indossa e si adatta alle sue forme.

Leggi di più...

Le dashboard che un retail manager dovrebbe sempre controllare

Davide Avella,

Fin dall'alba dei tempi, la capacità di saper guardare da un'altra prospettiva si è tradotta in qualcosa di grande: brillanti intuizioni scientifiche, eterne sinfonie musicali, gloriose vittorie sui campi di battaglia. 

Considerato che oggi ciò che ci circonda passa quasi esclusivamente attraverso le informazioni che riceviamo, si rende necessario guardare anche i business sotto una nuova luce, una prospettiva che garantisca una visione quanto più completa possibile. I manager del commercio al dettaglio sono alla costante ricerca di strumenti di business intelligence per il retail che permettano loro di sistematizzare e ricavare valore dalla mole di dati con cui sono chiamati quotidianamente a confrontarsi.

Leggi di più...

5 KPI aziendali che puoi tracciare in tempo reale con Pentaho

Giuseppe Costa,

Molto spesso i KPI (Key Performance Indicators, gli indici che consentono di monitorare l'andamento del business) sono pensati e raccolti a uso e consumo del senior management, che tipicamente ne beneficia durante gli incontri periodici di revisione.

In tali occasioni vengono prodotti report estensivi che raccolgono indicatori sullo stato di salute di tutta l’azienda e che sono usati come riferimento per prendere decisioni strategiche. Gli strumenti di Business Intelligence consentono di analizzare la propria strategia di business e di visualizzare graficamente i report. In uno scenario del genere, possiamo evidenziare i seguenti aspetti che riguardano i dati a disposizione:

Leggi di più...

Share this post

  

Commenti

New call-to-action

Iscriviti alla Newsletter

Condividi questo blog