<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336490476836615&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Smart Blog

Quanto costa la Business Intelligence Open Source?

Giuseppe Costa,

Business Intelligence Open Source | Data AnalysisIl panorama attuale della Business Intelligence (BI) e più in generale della Big Data Analytics è molto variegato e coinvolge numerosi attori. Possiamo individuare due grandi famiglie di prodotti:

  1. strumenti free/open source, come QlikView versione personal, Microsoft Power BI, Pentaho, SpagoBI ecc.
  2. strumenti proprietari a pagamento, come SAP BusinessObjects, Tableau, SAS, Microstrategy BI ecc.

Per i primi è bene fare subito una premessa e, per evitare fraintendimenti, chiarire che free ≠ open source.

 

 

Confronta subito i software più innovativi per la Business Intelligence!

 

 

Breve excursus sul software Open Source, free e proprietario

Esistono versioni gratuite e free di strumenti proprietari, generalmente con funzionalità limitate rispetto alle versioni a pagamento. Queste versioni sono pronte all’uso e non sono di solito modificabili in alcun modo e devono essere utilizzate con i limiti imposti dal produttore. A volte i limiti sono sufficientemente ampi da soddisfare le esigenze dell’utilizzatore, ma, nella maggior parte dei casi, queste versioni sono utilizzate come “esche” per invogliare l’acquisto delle versioni “full”. Le versioni free che permettono il successivo passaggio alla versione a pagamento sono oggi indicate spesso con la dicitura “freemium” (dall’unione di “free” e “premium”).

Il software Open Source è libero e gratuito per definizione: avendo accesso al codice sorgente, chiunque può utilizzarlo e modificarlo a piacimento. Non sempre esistono versioni “ready to use” del software Open Source, ovvero versioni che possono essere semplicemente installate e utilizzate. In alcuni casi è necessario “costruire” l’applicazione a partire dal codice sorgente e quindi avere competenze tecniche in ambito di sviluppo software. Se l’uso del software Open Source è gratuito, di solito non lo è l’assistenza tecnica. In parte questa è lasciata alla “community” tramite forum e guide online, ma per questioni più delicate e personalizzazioni avanzate è spesso offerta a pagamento dagli sviluppatori.

Molto spesso il software Open Source dà origine a due filoni dello stesso prodotto: la versione Community e la versione Enterprise. Come suggerisce il nome, la prima è completamente gratuita e libera e gode del solo supporto della comunità di sviluppatori che contribuiscono alla sua crescita ed evoluzione. La seconda è, invece, orientata ad aziende che necessitano di strumenti robusti e facili da usare e di un supporto continuo 24/7 che le metta al riparo da perdite di tempo e blocchi del loro “core business”.

Tra i software di Business Intelligence Open Source, Pentaho rappresenta un esempio classico dell’ultimo caso.

Pentaho Enterprise Edition e Pentaho Community Edition

Pentaho affianca infatti alla Enterprise Edition (EE), fornita di strumenti di lavoro “zero coding” e assistenza 24/7, la Community Edition (CE), disponibile in versione “ready to use” e caratterizzata da strumenti di lavoro più spartani, che richiedono a volte competenze di sviluppo per essere utilizzati pienamente. Di seguito un breve riassunto delle caratteristiche delle due edizioni:

1. Pentaho Community Edition

  • nessun costo di licenza;
  • assistenza fornita dalla community tramite forum e guide online;
  • strumenti alimentati dalla community:
    • le più recenti tecnologie sono disponibili in breve tempo e i componenti sono adattabili in autonomia dagli sviluppatori;
    • a volte possono risultare poco intuitivi per gli utenti meno tecnici;
    • possono richiedere competenze di sviluppo software.

2. Pentaho Enterprise Edition

  • diversi livelli di costo basati sulla potenza di calcolo delle macchine e sul tipo di assistenza (da parte del rivenditore/partner o direttamente da Hitachi con formula 24/7);
  • strumenti zero coding paragonabili a quelli delle suite commerciali più diffuse;
  • strumenti alimentati dalla community provenienti dalla Community Edition.

Per la sua completezza e diffusione, prenderemo questa suite di prodotti completa come riferimento nell’analisi delle differenze di tempi di implementazione e di costi per soluzioni BI realizzate con prodotti free/open e proprietari. Nel seguito dell’articolo ci concentreremo sulle differenze tra software di Business Intelligence Open Source e software proprietari. Le considerazioni fatte per il software Open Source si possono applicare al software free, considerando i seguenti aspetti aggiuntivi:

  • il software free è solitamente limitato;
  • permette spesso di passare alla versione completa a pagamento con il semplice pagamento dei costi di licenza.

OSBI o PBI: fattori da considerare

Una soluzione di Business Intelligence Open Source è generalmente indicata con l’acronimo OSBI. Indicheremo, invece, con PBI una soluzione implementata con software Proprietario.

I fattori da considerare nella scelta degli strumenti da utilizzare sono fondamentalmente il tempo necessario per realizzare la soluzione desiderata e i costi da sostenere per realizzarla. Quando una soluzione è preferibile all’altra?

Business Intelligence Open Source (OSBI)

Una soluzione OSBI è preferibile nelle seguenti situazioni:

  • si vuole realizzare velocemente un prototipo economico e sono sufficienti dei template grafici semplici;
  • la soluzione realizzata è ad uso interno dell’azienda oppure si hanno a disposizione il tempo e le competenze tecniche necessarie per modificare i template messi a disposizione dalla piattaforma, per trasformare il prototipo nella soluzione finale;
  • si vuole avere pieno controllo sulla scelta delle tecnologie da utilizzare;
  • si vogliono utilizzare tecnologie all’avanguardia difficilmente disponibili su piattaforme proprietarie;
  • si dispone di un partner tecnologico in grado di fornire il supporto tecnico necessario.

Alcuni aspetti da considerare nella scelta delle piattaforme Open Source sono i seguenti:

  • verificare la “vitalità” della community di sviluppatori e possibilmente scegliere una piattaforma sponsorizzata da qualche azienda. Questo dà maggiori garanzie sulla longevità del software open source individuato e sulla disponibilità di aggiornamenti continui;
  • pur avendo a disposizione l’intera piattaforma, spesso alcune funzionalità sono implementate tramite plugin che potrebbero essere o diventare a pagamento. Porre attenzione nella scelta dei plugin e limitarli al minimo indispensabile;
  • verificare l’attenzione della community ai problemi legati all’upgrade della piattaforma, come la realizzazione di guide o tool che aiutino in questa operazione delicata.

Business Intelligence con software proprietario (PBI)

Una soluzione PBI è preferibile nelle seguenti situazioni:

  • è fondamentale realizzare in tempi brevi una soluzione robusta e semplice da usare per utenti non tecnici;
  • non è importante poter personalizzare in modo estremo l’aspetto della soluzione realizzata;
  • non è necessario avere il pieno controllo delle tecnologie utilizzate;
  • non è richiesta l’integrazione di tecnologie all’avanguardia;
  • si vuole essere al riparo da problemi legati a bug, aggiornamenti e sicurezza del sistema (assistenza 24/7).

Alcuni aspetti da considerare nella scelta della soluzione proprietaria sono i seguenti:

  • scegliere un produttore solido e affermato, che garantisca supporto a lungo termine. Le aziende nascono e muoiono e la migrazione da una piattaforma proprietaria ad un’altra non sempre è possibile o agevole;
  • assicurarsi di avere pieno accesso ai dati caricati nella piattaforma per poterli recuperare in qualsiasi momento;
  • verificare l’attenzione del produttore all’uso di nuove tecnologie e all’integrazione con sistemi esterni.

Data Analytics | Business Intelligence Open Source

Pentaho come caso particolare di OSBI

Pentaho si colloca in una posizione intermedia tra PBI e OSBI, grazie alle due versioni, Community (CE) e Enterprise (EE), della propria suite di tool per la Business Intelligence. Nella seguente tabella vediamo le caratteristiche delle due versioni, paragonato alle caratteristiche medie delle altre piattaforme commerciali.

Pentaho Community Edition vs Pentaho Enterprise Edition

Tempi a confronto

Dal punto di vista dei tempi necessari a prototipare, realizzare e mantenere una piattaforma di BI, possiamo dire che i sistemi proprietari si equivalgono o sono leggermente migliori dei sistemi di Business Intelligence Open Source. Questi ultimi sono invece decisamente preferibili quando si tratta di interagire con tecnologie emergenti e quindi per progetti all’avanguardia.

Analizzando i diversi aspetti, possiamo riassumere le differenze nella seguente tabella:

OSBI vs PBI | Tempistiche a confronto

Costi a confronto

Dal punto di vista dei costi da sostenere, sfatiamo subito un mito: i sistemi di Business Intelligence Open Source non sono a costo zero, neanche quelli distribuiti solo a livello di Community Edition. Certo, non è necessario investire immediatamente in una licenza, come per i sistemi commerciali, ma l’assenza di un supporto dedicato e di procedure automatiche di manutenzione e gestione del sistema o il fatto di avere a disposizione strumenti di lavoro più “spartani”, generano altri tipi di costi legati al tempo in più necessario per eseguire le stesse operazioni. Questi costi si riducono nel caso in cui si abbiano internamente le competenze tecniche necessarie.

Mediamente un sistema OSBI rimane comunque più economico di un sistema PBI. Nel caso di soluzioni complesse i due mondi si avvicinano notevolmente, mentre per progetti semplici l’OSBI è assolutamente la soluzione più economica.

Analizzando i diversi aspetti, possiamo riassumere le differenze di costo nella seguente tabella:

OSBI vs PBI | Differenze di costo | Business Intelligence Open Source

Visualizzazione riassuntiva

Il seguente grafico riassume visivamente quanto detto sino ad ora, posizionando nello spazio dei tempi e costi i vari aspetti di un sistema di Business Intelligence.

OSBI Vs PBI - Times and costs | Business Intelligence Open Source

I sistemi OSBI richiedono un investimento iniziale più basso, ma spesso richiedono tempi di sviluppo e mantenimento maggiori. La gestione dei sistemi PBI è d’altro canto più semplice, ma comporta un investimento iniziale notevole.

Possiamo individuare quindi due estremi in cui è sicuramente semplice scegliere per una o per l’altra soluzione:

  • si vogliono esplorare le possibilità di un sistema di Business Intelligence con un investimento minimo ed eventualmente realizzare una prima versione di un sistema completo senza eccessive personalizzazioni. In questo caso la rapidità di sviluppo dei due sistemi è paragonabile e i costi ridotti fanno propendere per una soluzione OSBI;
  • le necessità informative sono ben note e si ha un’idea chiara del sistema da realizzare. Il sistema deve essere pronto e funzionante in tempi brevi e deve essere realizzato internamente da personale non tecnico. Le interfacce di consultazione dei dati devono essere semplici da realizzare e da utilizzare, con funzionalità avanzate e interazioni complesse. In questo caso la disponibilità di strumenti “zero coding” e di interfacce di amministrazione  avanzate, unita al supporto tecnico offerto dal produttore, rendono accettabile sostenere il costo di licenza e quindi propendere per un sistema PBI.

Le due soluzioni devono essere valutate attentamente, per evitare di scegliere una soluzione di Business Intelligence che non si è in grado di gestire o che generi costi eccessivi per l’azienda.

Nota bene: in questo post si parla di quanto possa essere conveniente una soluzione di Business Intelligence Open Source. Vale la pena sottolineare che:

  • Il software Open Source si basa su standard aperti, che ne rendono più semplice l'integrazione con altre soluzioni (e quindi a costi inferiori)
  • Le soluzioni Open Source fanno da battistrada su nuove tendenze e si basano in genere su tecnologie più innovative rispetto alle soluzioni proprietarie: se andiamo a parlare di Big Data e IoT (internet of Things), Data Mining, analisi what-if, sentiment analysis, l'ago della bilancia pende in maniera preponderante verso le soluzioni di Business Intelligence Open Source, quali Pentaho, che si sono già attrezzate per affrontare queste sfide.

È importante in questi casi avere le competenze interne per fare tale valutazione o trovare un partner tecnologico con la giusta expertise, che indirizzi la scelta nella giusta direzione.

 

Ti piacerebbe avere un confronto completo riguardo le piattaforme più innovative per la Business Intelligence? Scaricando gratis il nostro eBook "Pentaho vs QlikView vs SAP Business Objects", potrai avere un raffronto dettagliato sulle varie funzionalità e valutazioni inerenti le performance dei singoli software presi in esame. È semplice, basta un click sul pulsante qui sotto!

Pentah

Share this post

   

Commenti

New call-to-action

Iscriviti alla Newsletter

Condividi questo blog