<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1267344923293614&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Smart Blog

Argomento scelto: sentiment-analysis, post trovati: 16

GDPR e protezione dei dati: la Sentiment Analysis su Facebook dopo Cambridge Analytica

Gianluca Parlangeli,

 

In questo periodo abbiamo timore del GDPR come una, dieci, cento spade di Damocle sulle nostre teste. Le sanzioni che riguardano la protezione dei dati stanno spingendo le imprese ad adeguarsi alle misure richieste dal nuovo regolamento europeo: come si sta comportando un’azienda con moltissimi utenti come Facebook? Come cambia la Sentiment Analysis su questo social network, considerato che attinge a informazioni lasciate degli utenti stessi?

 

Leggi di più...

Big Data e Sentiment Analysis: come beneficiare dei Social Big Data

Gianluca Parlangeli,

Oggi puoi comunicare ciò che pensi facendo arrivare la tua opinione a un pubblico veramente ampio. Basta una connessione internet e un account a un qualsiasi social network: e così decine di amici, centinaia di contatti, migliaia di follower possono sapere tutto quello che hai da dire.

Le aziende hanno imparato che le persone sono più naturali e tendono a mentire di meno quando parlano spontaneamente: analizzare tutta questa enorme mole di informazioni proveniente dal web può quindi risultare più efficace dei tradizionali metodi di indagine e analisi di mercato!

Ma come i Big Data e la loro analisi possono aiutare in concreto le aziende?

Leggi di più...

Social Grader e Sentiment Analysis su Facebook: il caso Zara

Gianluca Parlangeli,

Zara è uno dei marchi più conosciuti al mondo, presente con oltre 2200 filiali in 93 Paesi.

 

Ma si sa, più un brand è conosciuto e più è sottoposto a tutti i rischi che derivano dalla notorietà: aspettative elevate da parte dei consumatori, dialoghi difficili con diversi interlocutori, ma soprattutto tanta tanta esposizione mediatica. Se consideri che i social network sono il luogo privilegiato dai consumatori per esprimere le proprie opinioni, potrai ben capire quanto possa essere importante per le aziende monitorare le discussioni online che riguardano i propri prodotti e servizi.

Abbiamo voluto realizzare una Sentiment Analysis, per comprendere il rapporto di Zara con i propri fan su Facebook. Ecco i risultati!

Leggi di più...

Comprendere l'emotività di un testo con analisi semantica e machine learning

Davide Avella,

La quarta rivoluzione industriale che stiamo vivendo è caratterizzata da una disponibilità di informazioni mai vista prima. Uno degli aspetti principali di questo fenomeno è infatti la produzione di grandi quantità di dati (Big Data): sia che riguardino macchinari smart che interagiscono in rete (Internet of Things), sia che riguardino tutti quelle informazioni prodotte direttamente dai consumatori tramite recensioni, commenti, chat e molto altro.

Non sempre le aziende colgono l'opportunità rappresentata dalla disponibilità di questi dati provenienti “dal basso”: grazie a tool hi-tech oggi è possibile raccoglierli, analizzarli e scoprire cosa hanno da dire i consumatori su un brand, prodotti o andamenti di mercato. Strumenti di Sentiment Analysis permettono addirittura di comprendere l'emozione trasmessa da un testo scritto. Ma secondo quali tecniche lavorano questi strumenti? Scopriamo insieme come operano l'analisi semantica e il Machine Learning!

Leggi di più...

5 aspetti da esaminare prima di scegliere uno strumento di Sentiment Analysis

Davide Avella,

Stare al passo con tutti i social network (Facebook, Twitter, Instagram, LinkedIn, Vine, Snapchat, Periscope…) è di per sé complicato: come riuscire a scegliere lo strumento giusto per ascoltare quello che viene discusso al loro interno?

Sul web è possibile trovare tantissime piattaforme e strumenti di Sentiment Analysis e di Social Listening. Si va da zero a migliaia di euro al mese: il problema più grande è capire quali siano quelli buoni, quali rispondano alle tue specifiche esigenze e, soprattutto, capire da dove cominciare.

Scopriamolo insieme in 5 punti!

Leggi di più...

Come sarà la Sentiment Analysis del futuro?

Davide Avella,

È difficile che la scienza e la tecnologia, nelle loro linee generali, superino la fantascienza. Ma in molti, piccoli e inattesi particolari vi saranno sempre delle sorprese assolute a cui, gli scrittori di fantascienza, non hanno mai pensato.
Isaac Asimov

E la tecnologia in effetti ci ha riservato delle belle sorprese in questi ultimi decenni. Pensa a quando ancora non esistevano i cellulari: chi si sarebbe mai immaginato allora un mondo così connesso e superveloce come quello in cui viviamo? O i grandi passi avanti in termini di machine learning e intelligenza artificiale? Forse solo la fantascienza di Asimov.

Nel panorama odierno la Sentiment Analysis è già uno strumento molto innovativo, ma il futuro ci indica interessanti opportunità in termini di sviluppo tecnico e funzionale di questa tecnologia, nata per leggere e interpretare l'emotività di un testo scritto. Le potenzialità di questo strumento -dal sociale al business- hanno scatenato i più accesi dibattiti su ciò che potrà divenire nel futuro. Scopriamolo insieme!

Leggi di più...

Sentiment Analysis: come descrivere positivamente i propri prodotti

Davide Avella,

450 mila tweet. 3,5 milioni di ricerche su Google. 16 milioni di messaggi di testo. 150 milioni di email inviate. Questa è solo una piccolissima parte di quello che succede ogni sessanta secondi su Internet, un assaggio di tutte le parole che inondano la rete! Il testo, d'altronde, ricopre da sempre una funzione essenziale nella comunicazione e, ora che l'interazione con il cliente si è spostata dal banco del negozio agli scaffali virtuali dei siti eCommerce, l'esplosione di dati testuali si traduce in diverse opportunità per il mondo del retail e in nuove sfide per analisti ed esperti di comunicazione.

Leggi di più...

Come valutare uno strumento per la Sentiment Analysis?

Davide Avella,
Photo credit: Celebrityparentsmag.com

Vuoi un consiglio sugli strumenti di Sentiment Analysis? Te ne posso dare uno per soli 100 dollari, e ci sto pure rimettendo!

Più o meno sarebbe questa la generosa offerta che ci farebbe Leslie Gold alla richiesta di un consiglio su come valutare uno strumento per la Sentiment Analysis.

D'altronde, chi meglio del proprietario dell'American Jewelry and Loan, teatro del programma televisivo "Il Banco dei Pugni", potrebbe darci una mano a comprendere il valore di qualcosa?

Leggi di più...

L'emozione passa da uno smile: la Sentiment Analysis sulle Emoji :)

Davide Avella,

L'Oxford English Dictionary ha incoronato "Parola dell'anno 2015" la popolare emoji che ride a crepapelle (😂).

Leggi di più...

Leggi tra le righe delle recensioni online con la Sentiment Analysis

Davide Avella,

Sapevi che dei cinque sensi a nostra disposizione l'unico di natura selettiva è l'udito? Non possiamo decidere di non vedere o di non gustare, ma siamo perfettamente in grado di non ascoltare. O meglio, possiamo sentire senza necessariamente ascoltare. Il lessico sottolinea questa distinzione: se sentire indica un processo passivo, l'ascolto richiede attenzione, focus, sforzo cognitivo.

Lo sforzo impiegato nell'ascolto dei propri clienti è uno degli elementi che contraddistinguono le attività di successo da quelle meno fortunate. In un mondo dove online e offline si intrecciano e uniscono indissolubilmente, si cercano nuovi spazi e canali per raggiungere i consumatori e nuove modalità di acquisto: portali eCommerce, social media e tanto, tanto altro. 

Leggi di più...

Share this post

  

Commenti

New call-to-action

Iscriviti alla Newsletter

Condividi questo blog